Addio al Bollo Auto, la sentenza della Corte di Cassazione: “Le Regioni hanno la facoltà di abolirlo” (1 di 2)

Auto
Pubblicato il 9 luglio 2019, alle ore 10:11

Addio al Bollo Auto, la sentenza della Corte di Cassazione: “Le Regioni hanno la facoltà di abolirlo”

Sembra sia la volta giusta: le voci sull’abolizione del bollo auto si fanno sempre più insistenti. Sembra infatti che anche l’Italia si uniformerà agli altri Paesi Membri della Comunità Europea ed eliminerà in modo definitivo la tassa sul possesso delle auto, meglio nota come bollo auto.

Si tratta forse di una delle tasse più odiate dagli italiani, ritenuta iniqua ed ingiusta sotto molti punti di vista.

Addio al Bollo Auto, la sentenza della Corte di Cassazione: “Le Regioni hanno la facoltà di abolirlo”

Da tanto tempo si discute animatamente sul bollo auto, una delle tante gocce che ha messo in crisi molte famiglie italiane già martoriate dalle tasse e dalla disoccupazione oltre che dal caro vita che si fa sempre più pesante.

Al punto che in molti hanno deciso di liberarsi dell’auto per l’impossibilità di sostenere le spese di bollo e assicurazione, troppo elevati per chi vive con un misero stipendio al mese.

Addio al Bollo Auto, la sentenza della Corte di Cassazione: “Le Regioni hanno la facoltà di abolirlo”

Finalmente si è espressa a tal proposito la Corte di Cassazione con una sentenza n°122 del 20 maggio 2019 con la quale viene chiarito il ruolo delle Regioni e le competenze in materia di abolizione del bollo auto.

Secondo tale sentenza le Regioni potranno decidere in modo del tutto autonomo di abolire la tassa sul possesso delle automobili, ma tale autonomia operativa vale anche in altri ambiti.