Iscriviti

TomTom Index 2017: è Palermo la città più trafficata d’Italia

I dati emersi dal rapporto TomTom Index 2017 incoronano Palermo come città più congestionata d’Italia. La medaglia d’argento spetta alla capitale, mentre l’ultimo gradino del podio è occupato da un’altra città della Sicilia, Messina.

Auto
Pubblicato il 22 febbraio 2017, alle ore 18:15

Mi piace
19
0
TomTom Index 2017: è Palermo la città più trafficata d’Italia
Pubblicità

Tra i tanti passaggi esilaranti della celebre pellicola “Johnny Stecchino”, l’incontro tra il protagonista Dante e lo “zio avvocato” di Palermo è di quelli indimenticabili. È proprio quest’ultimo a far presente all’ingenuo e sprovveduto Dante – egregiamente interpretato dal premio oscar Roberto Benigni – quali siano le varie “piaghe” della sua Sicilia, e in particolar modo della città di Palermo. Dante, autista di Cesena, ascolta con attenzione il prologo dello “zio”, che ricorda come i peggiori mali dell’isola e della sua Palermo siano l’Etna, la siccità e il traffico tentacolare e vorticoso.

Potrà sembrare un paradosso, eppure lo “zio” ci aveva visto lungo già nel lontano 1991, anno di uscita della pellicola diretta da Roberto Benigni. A confermare le sue esternazioni ci ha pensato il recente TomTom Index 2017, che ha decretato Palermo come la più città più trafficata del nostro Paese.

L’indice in questione viene calcolato tenendo conto dei dati di percorrenza reali riferiti all’intera rete stradale di 390 città di 48 Paesi diversi. Nello specifico trattasi di 19 mila miliardi di dati raccolti in oltre nove anni di ricerche.

In condizioni di congestione della viabilità, gli automobilisti del capoluogo siciliano impiegano il 43% di tempo in più rispetto ad una situazione di traffico regolare. Nei casi estremi il dato può però raggiungere picchi del 69%.

In seconda posizione troviamo Roma. Anche la capitale non se la passa certo bene in fatto di traffico. I romani alla guida devono spendere almeno il 40% di tempo in più rispetto ad una situazione di viabilità standard, anche se i picchi massimi possono raggiungere il 74% di “extra time”. Per il terzo posto bisogna tornare in Sicilia, e più precisamente a Messina. In questo caso il tasso di congestione media è del 39%.

Nella top ten italiana troviamo ben 7 città del Mezzogiorno. Le uniche eccezioni sono la già citata Roma oltre a Milano e Firenze. Per queste ultime due città il tasso di congestione raggiunge rispettivamente il 30% e il 26%. A livello europeo le nostre città non figurano tra le prime 10. La prima in assoluto è la città polacca di Łódź con il 51%, tallonata da Bucarest al 50%; segue poi Mosca al 44%.

A livello mondiale la città più congestionata in assoluto è Città del Messico. Nella capitale messicana il maggior tempo sprecato nel traffico rispetto a delle condizioni di viabilità ottimale raggiunge il 66%. Seguono poi Bangkok con il 61% e Giacarta con il 58%.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Antonio Sorice - Spesso ci lamentiamo di quanto le nostre città siano trafficate, congestionate e cacofoniche. È sì vero, ma dal TomTom index emerge che c’è anche chi sta peggio di noi. Questo non ci deve certo far dormire sonni tranquilli, ma deve essere di stimolo per potersi migliorare ancora. Anche perché il tempo sprecato nel traffico comporta un maggior utilizzo di carburante, città più caotiche, problemi ambientali e quindi di salute. Il traffico è però uno dei primi difetti che ci vengono in mente quando pensiamo alle più grandi città del mondo, e nei prossimi anni non potrà che aumentare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!