Iscriviti

Project Black S, concept lussuoso di auto ibrida con performance da F1

Uno degli eventi più attesi in ambito motoristico, si terrà alla vigilia del prossimo Salone dell'Auto di Ginevra: la casa automobilistica di lusso "Infiniti" presenterà un concept di auto ibrida, il Project Black S, con performance da Formula 1.

Auto
Pubblicato il 5 marzo 2017, alle ore 14:10

Mi piace
15
0
Project Black S, concept lussuoso di auto ibrida con performance da F1
Pubblicità

Il Salone dell’Auto di Ginevra si avvicina, ed Infiniti – nota casa automobilistica specializzata in soluzioni di lusso – ha già confermato la sua presenza alla kermesse con un’anteprima davvero interessante, nel corso della quale verrà mostrato il concept di “Project Black S”, un’auto ibrida con performance da Formula 1.

Nello specifico, Project Black S è un veicolo che nasce già bene, in quanto basato sulla solida architettura della coupé Infiniti Q60, in grado di ottenere un buon riscontro di pubblico: in questo caso, il design è stato un po’ rivisto, con scelte “muscolari” non fini a se stesse, ma allineate alle esigenze aerodinamiche del veicolo.

Il frontale esibisce due ampie prese d’aria laterali, sotto i gruppi ottici molto stilizzati, finalizzate a incanalare i flussi d’aria, onde migliorare l’aderenza su strada, mentre le due prese d’aria poste al centro e sotto la classica griglia simil poligonale, si occupano di mantenere in efficienza i due motori. Sul retro, invece, sempre con finalità aerodinamiche, troviamo sia un pronunciato diffusore (interrotto, al centro, dagli elementi di scarico), che un alettone con funzioni da spoiler.

In attesa di conoscere gli interni, nel corso dell’evento di cui sopra, sono già state diffuse le notizie sul comparto motoristico, frutto della collaborazione col team di Formula 1 Renault Sport: il motore termodinamico, scelto per il Proect Black S, è un V6 biturbo da 3.0 litri, capace di sprigionare una potenza di 405 cavalli vapore, coadiuvato da un sistema di recupero dell’energia (ERS – Energy Recovery System) duale.

Quest’ultimo, già sperimentato sui circuiti da competizione, appunto dalla Renault Sport, accumula energia – in batterie agli ioni di litio – sia dalla fase di frenata, che dagli scarichi del turbocompressore, e la utilizza per alimentare il motore elettrico, che eroga potenza aggiuntiva al veicolo, portandola a un totale di 500 cavalli vapore, e per azzerare i tempi di latenza in fase di accelerazione.

Il direttore globale della divisione Motorsport di Infiniti, Tommaso Volpe, ha spiegato che l’intenzione della casa è di fare di questo concept la perfetta incarnazione su strada della collaborazione che, durante l’anno, si esplica col team Renault Sport Formula Uno: prestazioni alla mano, gli crediamo sulla parola!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Sono molto curioso di vedere gli interni di questo veicolo, e le tecnologie sia di assistenza alla guida, che di supporto al comfort di conducente e passeggeri: se tanto mi dà tanto, saranno all'altezza di quanto si può vedere all'esterno di questo magnifico concept. Per il resto, trovo che sia davvero utile poter sfruttare nella guida di tutti i giorni le soluzioni avveniristiche sperimentate in Formula 1: non è solo un modo per provare l'ebbrezza delle alte prestazioni, ma anche un modo per avvalersi di tecnologie di un livello certamente superiore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!