Iscriviti

Due premi per la strabiliante Peugeot 208 T16 Pikes Peak

In 8’13’’878 sui 20 chilometri che portano ai 4.200 metri del Pikes Peak, Sébastien Loeb e la Peugeot 208 T16 Pikes Peak a giugno 2013 hanno vinto la cronoscalata più alta del mondo ad una media di 145 km/h

Auto
Pubblicato il 8 dicembre 2013, alle ore 14:20

Mi piace
0
0
Due premi per la strabiliante Peugeot 208 T16 Pikes Peak
Pubblicità

Cinque mesi dopo avere fatto impazzire il cronometro nella corsa in salita più spettacolare del mondo, la Peugeot 208 T16 Pikes Peak, vettura dalle prestazioni eccezionali concepita specificamente per la gara in salita più folle e famosa del mondo, è di nuovo alla ribalta perché riceve due premi di fama internazionale: il premio «auto rally dell’anno» conferitole da Autosport e quello di «auto da corsa dell’anno» attribuitole dal celebre magazine inglese Top Gear.

Il tempo di 8’13’’878 che ha polverizzato ogni record ad una media di oltre 145 km/h è stato ottenuto dal pluricampione del mondo WRC Sébastien Loeb al volante dell’incredibile Peugeot 208 T16 Pikes Peak il 30 giugno 2013 scorso e non ha lasciato nessuno indifferente. Proporzioni bestiali, look senza compromessi e un rapporto peso potenza pazzesco: 875kg per 875 CV, prestazioni simili e persino superiori a quelle di una Formula 1, il tutto progettato in soli 4 mesi nel reparto corsa Peugeot Sport di Vélizy. Quella che possiamo definire una sfida incredibile accettata dai «leoni» di Peugeot Sport, non è certo sfuggita agli autorevoli osservatori dell’automotive, e non solo a loro.

Così, lo scorso weekend, in occasione della cerimonia annuale del gruppo inglese Autosport, apprezzata da tutto il gotha dell’automobilismo internazionale, la Peugeot 208 T16 Pikes Peak è stata insignita del premio «auto rally dell’anno». Qualche giorno dopo, questa volta in occasione della grande serata dei Top Gear Awards, la Peugeot è assunta di nuovo agli onori con il premio «auto da corsa dell’anno». Questo riconoscimento è senz’altro uno dei più importanti del mondo.

Bruno FAMIN, Direttore di Peugeot Sport, dichiara: «Ovviamente siamo molto fieri e onorati di ricevere questi due «awards». In giugno alla Pikes Peak, sapevamo che stavamo vivendo un’esperienza eccezionale. Ce ne siamo resi conto con le ricadute mediatiche e l’entusiasmo che si è creato in azienda e all’esterno. Oggi grazie alla Peugeot 208 T16 Pikes Peak riceviamo due premi eccezionali. Siamo commossi e ci gustiamo questi momenti, che premiano il lavoro di un’equipe che mette l’anima e il cuore nel suo lavoro quotidiano».

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!