Iscriviti

Sente strani rumori dietro la libreria e sposta i libri: ciò che scopre è spaventoso

Da giorni non riusciva a capire da dove provenissero quegli strani rumori: ad un certo punto sposta i libri e fa una scoperta sconvolgente!

Video incredibili
Pubblicato il 24 luglio 2018, alle ore 12:19

Mi piace
0
0
Sente strani rumori dietro la libreria e sposta i libri: ciò che scopre è spaventoso

A volte capita di sentire, soprattutto quando siamo soli in casa e non siamo particolarmente coraggiosi, dei rumori dalla provenienza dubbia che ci fanno letteralmente saltare in aria, terrorizzandoci per qualche secondo fino a che non comprendiamo la natura di quel rumore.

Che si tratti dello scricchiolio di una persiana, del cigolio della cerniera di una porta, di passi lungo il corridoio o di versi strani, sono due le cose da fare in questi casi: nascondersi in attesa che qualcuno corra in nostro aiuto o affrontare il “problema”.

Lo sa bene il protagonista di questo video che da qualche giorno sentiva degli strani rumori provenienti dalla parete sulla quale si trovava una libreria. Ad un certo punto la famiglia decide di rivolgersi ad un cacciatore di serpenti che aveva ben in mente cosa avrebbe trovato dalla descrizione dei suoi clienti.

Una volta giunto sul luogo, accesa la fotocamera dello smartphone, l’uomo sposta i libri dallo scaffalo ed in pochissimo tempo trova la causa di quei rumori che da giorni non facevano chiudere occhio ai membri di questa famiglia.

Nascosto dietro ai libri infatti vi era un serpente , un cosiddetto “pitone tappeto” che è stato poi rimesso in libertà nel suo habitat naturale, lontano dall’abitazione di questa famiglia che adesso potrà rientrare in casa più serena e tranquilla.

Altrettanto da brividi sarà vedere quello che fa un pitone mentre la bimba guarda la tv. Una scena a dir poco sconvolgente che vi costringerà a chiudere gli occhi per qualche secondo.

Ancora una volta la dimostrazione di quanto alcuni genitori siano davvero irresponsabili nel lasciare alcuni animali a stretto contatto con i bambini più piccoli perchè la loro reazione è imprevedibile.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!