Iscriviti

Mamma poliziotto fuori servizio uccide rapinatore: eletta come politico per la sua impresa eroica

Quando ha visto quello che stava accadendo davanti ai suoi occhi, la donna non ci ha pensato due volte ed è intervenuta: ecco il video che mostra la sua eroica impresa

Video incredibili
Pubblicato il 10 ottobre 2018, alle ore 12:33

Mi piace
1
0
Mamma poliziotto fuori servizio uccide rapinatore: eletta come politico per la sua impresa eroica

Una donna, un’agente di polizia, che uccise un rapinatore davanti alla scuola dei figli, è stata eletta come politico in Brasile. Già a maggio era stata premiata per il suo coraggio, con tutti gli onori del caso, dal governatore dello Stato di San Paolo, Marcio Franca, durante la Festa della mamma.

La vicenda risale al 12 maggio quando la 42enne Katia da Silva Sastre, caporale della polizia militare, era andata a prendere in borghese le sue figlie a scuola. La donna si trovava con altri genitori, davanti al portone dell’istituto scolastico di Ferreira Master di Suzano, a San Paolo, quando un uomo armato di pistola ha tentato di rapinare le mamme.

In pochi istanti anche la donna ha impugnato l’arma di servizio, sparandogli e disarmando il malvivente. Il rapinatore è stato trasportato poi in ospedale dove è deceduto qualche ora dopo. Da allora le è stato affibbiato il titolo di “mamma coraggio”.

Pochi giorni dopo il governatore di San Paolo ha voluto premiare in persona l’agente: “Siamo venuti qui questa domenica mattina, festa della mamma, in un giorno molto speciale per onorare una madre molto esperta, molto disponibile, molto coraggiosa, che è il caporale Sastre del 4 ° Baep, nella zona est”.

L’uomo ha poi aggiunto: “Siamo venuti qui per festeggiarla perché è madre di due ragazze, sposata con un agente di polizia che è stato recentemente colpito da un proiettile, eppure ha avuto il coraggio di reagire quando non era in servizio; l’istinto di questi bravi professionisti della Polizia Militare di San Paolo ha avuto la meglio”.

L’obiettivo dell’agente di polizia non era quello di uccidere il rapinatore ma di proteggere tutte le mamme ed i bambini che stavano per uscire dalla scuole. Una reazione istintiva che ha permesso di fermare un malvivente, sebbene la morte di un essere umano non sia mai una notizia piacevole.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!