Iscriviti

Verissimo, Asia Argento piange e rivela: "Jimmy Bennett è un disperato"

Intervistata da Silvia Toffanin a "Verissimo", l'attrice Asia Argento ha parlato del suo passato e della sua ultima vicenda legata agli scandali su Jimmy Bennett.

Televisione
Pubblicato il 13 ottobre 2018, alle ore 11:15

Mi piace
6
0
Verissimo, Asia Argento piange e rivela: "Jimmy Bennett è un disperato"

Asia Argento si è fatta intervistare da “Verissimo“, la trasmissione di Canale 5 condotta da Silvia Toffanin. Nei salotti di Mediaset l’attrice ha voluto rompere il lungo silenzio che dura da quando è stata accusata di aver abusato di Jimmy Bennett. L’attrice non parla solo di questa vicenda ma tocca più punti della sua vita privata e personale.

Iniziamo a dire che l’attrice è stata una portavoce del movimento #MeToo di matrice femminista che pende contro le molestie e le violenze sulle donne. Si è diffuso nel 2017 come hashtag usato sui social network per aiutare a dimostrare la larga prevalenza di violenza sessuale e molestie, soprattutto sul posto di lavoro.

Asia Argento ha voluto ricordare come è diventata portavoce, grazie alle dure dichiarazioni su Harvey Weinstein: “E’ stato un gesto kamikaze. Credo di aver dato fastidio ai potenti e ora sto pagando. Lo rifarei quel gesto, ormai l’ho fatto, ma non mi butto più. Qualcuno doveva dire la verità. E’ stata la mia coscienza a dirmi che dovevo farlo quando ho saputo che c’erano tante donne che avevano subito queste molestie. Nessuna di noi aveva fatto i conti con quello che sarebbe successo dopo. Ha cambiato la nostra vita e il mondo”

In seguito l’attrice definisce Harvey Weinstein come un mostro a causa del quale ha iniziato un percorso di analisi da molti anni. Motiva il suo silenzio perché non voleva capire realmente ciò che era accaduto in quel momento.

Ovviamente, parla anche di Jimmy Bennett: “Solo una persona disperata può fare un gesto così schifoso come una lettera di ricatto, una cosa inventata di sana pianta per estorcere denaro al mio compagno. Non ho mai detto di essere stata violentata, ma che lui mi è saltato addosso e che io sono rimasta rigida. Ora so perché ho questo meccanismo detto rettiliano, il rettile quando ha paura fa finta di essere morto”.

Nell’intervista parla anche del cuoco e gastronomo Anthony Bourdain, il suo ex compagno morto suicida. L’attrice, in lacrime, rivela che le ha lasciato un vuoto incolmabile che nessuno potrà riempire. Resta invece molto restia nel parlare degli abusi ricevuti a 16 anni sul set.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Asia Argento ha voluto "confessarsi" dopo il lungo silenzio a causa delle accuse sul suo conto. Ha dato pieno sfogo a ciò che gli è capitato in quel periodo, soffermandosi anche sul suo passato e della relazione avuta con Anthony Bourdain. Una intervista molto toccante, dove parla a 360 gradi di tutto

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!