Iscriviti

Una Vita, anticipazioni del 6 novembre: padre Telmo rischia il carcere, Lucia si riavvicina a Samuel

Padre Telmo non ne vuole sapere di andar via da Acacias, lasciando la parrocchia, mentre Espineira convincerà Lucia a testimoniare contro Martinez dinanzi il tribunale ecclesiastico.

Televisione
Pubblicato il 5 novembre 2019, alle ore 13:26

Mi piace
7
0
Una Vita, anticipazioni del 6 novembre: padre Telmo rischia il carcere, Lucia si riavvicina a Samuel

Il nuovo appuntamento della telenovela di Canale 5 “Una Vita” – in onda mercoledì 6 novmebre alle 14,10 subito dopo Beautiful – vedrà ancora una volta come protagonisti padre Telmo e Lucia Alvarado, che ormai tornati ad Acacias, sono nell’occhio di un ciclone di critiche e di polemiche.

Nuovi guai per il sacerdote, quindi, che viene accusato da Samuel e dal priore di aver abusato della Alvarado. Espineira convincerà Lucia a testimoniare contro il Marquez durante il processo, anche se la ragazza non ricorda esattamente quanto successo tra loro prima di essere ritrovati. Ancora una volta Lucia è in balia di manipolatori senza scrupoli il cui unico scopo è quello di accaparrarsi il suo ingente patrimonio. 

Padre Telmo rischia il carcere

Padre Telmo, accusato ingiustamente dal tribunale ecclesiastico, rigetterà con vigore e fermezza ogni accusa a suo carico. L’uomo, infatti, dichiara di non aver mai sfiorato neanche con un dito la Alvarado. Telmo non ha intenzione di lasciare la sua parrocchia, quindi Acacias. La situazione, però, per il sacerdote sembra volgere per il peggio.

Il Martinez, infatti, non riuscirà a spiegare quanto accaduto nell’eremo. Espineira, per evitare che il giovane finisca in galera, chiede a Telmo di lasciare Acacias e la parrocchia, ma il sacerdote si rifiuta, consapevole del fatto che rischia di finire i suoi giorni in prigione. Samuel nel frattempo farà nuovamente breccia nel cuore di Lucia, carpendone la sua fiducia. 

La difesa di Telmo dinanzi al Tribunale ecclesiastico non sarà cosa facile. Nel frattempo in casa Hildago le cose non andranno meglio, infatti l’ingordigia e la brama di Maria – che si metterà in mezzo per la ripartizione dell’eredità di Maximiliano – faranno in modo che salti l’accordo tra Rosina e Casilda. 

Casilda è sempre più in balia della madre e del dottore, che in verità altro non sono che due squallidi impostori arrivati ad Acacias con il solo ed unico intento di appropriarsi dei soldi degli Hildago.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Non vorrei mai trovarmi nei panni di Lucia Alvarado, stretta nella morsa dei subdoli piani di Samuel Alday, che invece deve vedersela con il parroco. L'ingenuità di Lucia è disarmante, ma è anche vero che ad Acacias sembra davvero capitare tutto ed il contrario di tutto. Insomma, di tranquillo quel quartiere ha ben poco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!