Iscriviti

Reazione a Catena: Enrico Papi si scaglia contro Gabriele Corsi e lo mortifica

Con una punta di invidia e graffiante provocazione, Enrico Papi si è sfogato tra le pagine della testata online Blogo, commentando il preserale di Rai 1 "Reazione a catena" e sminuendo le abilità professionali di Gabriele Corsi.

Televisione
Pubblicato il 7 settembre 2018, alle ore 11:02

Mi piace
13
0
Reazione a Catena: Enrico Papi si scaglia contro Gabriele Corsi e lo mortifica

Altro che ‘Guess my age’. L’interesse di Enrico Papi non orbita attorno alla sua nuova trasmissione di Tv8, bensì intorno all’ascesa vorticosa del neo conduttore di Reazione a catena. Dal Trio Medusa al quiz-game di Rai Uno: Gabriele Corsi, il comico che è subentrato al posto di Amadeus, ha ricevuto delle critiche esplicite da Enrico Papi, storico presentatore Mediaset.

Il gioviale 53enne non si contiene e, senza tanti peli sulla lingua, ha detto la sua su Gabriele Corsi, conduttore di Reazione a catena. In un’intervista per Blogo, non ha avuto belle parole nei riguardi del comico del Trio Medusa. Nella sua intervista web ha esordito così: “Reazione a catena è un programma che vidi in America e che portai in Italia perché mi piacque (…) Ho visto l’edizione di quest’anno e ho la tentazione di dire, scherzando, ‘Il prossimo anno lo conduco io!‘… È talmente bello che dovrebbe essere fatto per come io l’ho pensato”.

Sebbene abbia già il suo gran bel da fare su Tv8 con la sua nuova trasmissione Guess my age, Enrico Papi fa dell’esperienza la sua arma migliore per attaccare Gabriele Corsi: “Il conduttore è il conduttore, il comico è il comico. Non tutti possono fare i conduttori (…) Prima di guidare una Mercedes, è bene iniziare da una Panda. Reazione a catena è un format fortissimo, che merita molto di più. Senza cattiveria”.

Le aspre critiche mosse da Enrico Papi sono incentrate soprattutto sulla tangibile mancanza di esperienza nella conduzione di Gabriele Corsi, membro del Trio Medusa. Ma se Papi ha ritenuto che Corsi fosse inadeguato al ruolo di presentatore del quiz-game, gli spettatori da casa non si sono rivelati della stessa opinione.

La simpatia di Gabriele Corsi piace al pubblico di Rai Uno: va forte tra i telespettatori e questo, per la tv generalista, è un ragguardevole successo. I dati Auditel mostrano come lo share della trasmissione, in mano al brillante comico, sia quasi al pari con quello dello scorso anno, quando Amadeus era ancora al timone di Reazione a catena.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Ritengo sia innegabile che lo zampino di Gabriele Corsi stia dando un’impronta riconoscibile e una ventata di aria fresca alla trasmissione Reazione a catena. Mi duole ammettere che le osservazioni di Enrico Papi, volte a sminuire e disprezzare le capacità professionali del collega, stanno degenerando in mere autocelebrazioni e polemiche sterili.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

07 settembre 2018 - 21:15:07

Pensa caro Papi che io,invece, l'ho trovato sorprendentemente bravo il Corsi

0
Rispondi