Iscriviti

Le Iene: sparito il servizio che svelava le falle e gli errori del Movimento 5 Stelle

Il servizio delle Iene sul Movimento 5 Stelle è scomparso e non andrà più in onda. I responsabili della programmazione di Mediaset hanno imposto la cancellazione del servizio poiché potrebbe sfavorire il M5S nella campagna elettorale.

Televisione
Pubblicato il 12 febbraio 2018, alle ore 09:43

Mi piace
14
0
Le Iene: sparito il servizio che svelava le falle e gli errori del Movimento 5 Stelle

Il pezzo de Le Iene incentrato sul Movimento 5 Stelle non andrà più in onda per questioni di par condicio. Sembra esclusa la possibilità di vedere una preview in rete. Luigi Di Maio asserisce che uno sbaglio del Ministero ha causato l’effetto “buco” da 226.000 €. Ma toccava controllare al Movimento 5 Stelle. Non l’hanno fatto e si sono ritrovati in seri guai.

I responsabili della programmazione di Mediaset hanno deciso che è auspicabile non trasmettere tale inchiesta de Le Iene per scongiurare il rischio di sanzioni alle quali andrebbe incontro Italia Uno in caso di infrazioni delle regole. La deputata del M5S Carla Ruocco ha dichiarato: “Per noi Le Iene possono anche uscire col servizio, non abbiamo nulla da nascondere. Chi sbaglia nel M5S paga, loro invece ne fanno curriculum e li candidano”.

Se, come sembra chiaro, la verità si è scoperta grazie a fonti aperte, per l’ennesima volta spettava ai Grillini vigilare, ma non l’hanno fatto e ora stanno raccogliendo le conseguenze. Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai, a proposito del pezzo de Le Iene sul Movimento 5 stelle ha testualmente dichiarato: “Le Iene hanno fatto uno scoop che sta terremotando il Movimento 5 stelle. Per anni gli esponenti M5s hanno fatto credere che si dimezzavano lo stipendio, invece fingevano di restituire e spendevano tutto o quasi”.

Dure le parole di Anzaldi, il quale non è d’accordo assolutamente con la scelta di Mediaset e aggiunge: “Qualcuno dice che il servizio non può andare in onda, che ci sarebbero problemi di par condicio. Non è vero, nessuna legge impedisce di dare spazio ad un fatto di cronaca politica”.

L’inchiesta de Le Iene avrebbe potuto provare le astuzie dei politici furbetti e, al di là del fatto che è stata interdetta la messa in onda dello scoop per par condicio, non sarà neanche pubblicata online, poiché c’è il rischio che venga fuori qualche altro scandalo e Mediaset non vuole andare incontro ad importanti multe e azioni legali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Inizialmente il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo era nato all'insegna della trasparenza e dello streaming, ma adesso sembra proprio che voglia insabbiare alcuni presunti sotterfugi e magagne. Secondo il mio personalissimo punto di vista, è tutto un continuo annaspare e un giustificarsi generale che non fa altro che confondere gli italiani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!