Iscriviti

La Casa de Papel, al via la terza stagione: anticipazioni e data di uscita

La serie evento dell'ultimo anno, "La Casa de Papel" è stata rinnovata per una terza e, probabilmente, per una quarta stagione. Le riprese sono già iniziate e la serie andrà in onda da aprile del 2019, intanto iniziano a uscire alcuni spoiler.

Televisione
Pubblicato il 20 agosto 2018, alle ore 11:50

Mi piace
5
0
La Casa de Papel, al via la terza stagione: anticipazioni e data di uscita

La Casa de Papel, la Casa di Carta in italiano, è stata la serie evento dell’ultimo anno, la serie spagnola non ha avuto tantissimo successo in patria, ma grazie all’acquisto di Netflix della serie tv ha avuto un successo planetario, basti pensare che è diventata la serie non inglese più vista della piattaforma di streaming online più usata al mondo.

Proprio questo ha permesso a Netflix di rinnovare la Serie Tv per un’ulteriore stagione ed eventualmente per una quarta stagione. Come pochi sanno la serie spagnola originariamente era composta da una sola stagione di 15 puntate, dalla durata di 70/75 minuti ciascuna, da quando invece Netflix ha comprato i diritti della serie, quest’ultima è stata divisa in due stagioni da 22 puntate totali, ciascuna puntata dalla durata di 40/60 minuti, la prima stagione, composta da 13 puntate è stata mandata in onda, su Netflix appunto, il 20 dicembre 2017; la seconda stagione, composta da 9 puntate è stata mandata in onda dal 6 aprile 2018.

Le riprese della terza stagione sono iniziate e questo è stato confermato anche da Jesús Colmenar, produttore esecutivo della serie, che sul proprio profilo Instagram ha pubblicato una foto del copione della terza stagione della Casa di Carta, aggiungendo in descrizione il testoL’avventura ha inizio! Non si può tornare indietro … Non potete immaginare cosa accadrà…”.

Nella foto di Colmenar compare anche il testo Capìtulo 1v19, come se il nuovo episodio che stanno girando al momento (che dovrebbe essere il 4° della terza stagione) sia in realtà un continuo di una storia che non si è interrotta, dunque si ripartirà da dove avevamo lasciato i protagonisti.

La terza stagione della Casa di Carta andrà in onda nel 2019, probabilmente ad Aprile, alla notizia del rinnovo della Serie tv i fan si sono divisi in due, chi era molto felice di poter rivedere all’opera il Professore e compagni e poter vedere anche che fine hanno fatto i vari personaggi, e chi invece non voleva un continuo perché ritiene che il finale sia già ben definito così e prolungarlo potrebbe finire per rovinare la storia.

Nonostante ciò continuano ad arrivare nuove informazioni sulla serie in produzione, Álex Pina, showrunner della serie, ha affermato che saranno presenti tutti i personaggi delle puntate precedenti, l’unico dubbio rimane sul personaggio di Berlino, interpretato da Pedro Alonso, che probabilmente non sarà presente in nessun episodio, nonostante ciò Pina non ha negato la possibilità di realizzare uno spin-off riguardante Berlino,

Proprio su Berlino si incentra un mistero che ha avvolto tutti gli episodi de La casa de Papel, ossia il rapporto tra il Professore e Berlino, infatti verso la fine della seconda stagione, quando Berlino muore, si sente quest’ultimo chiamare il Professore “fratello”, a questo punto i fan della serie si sono chiesti se i due sono davvero fratelli o se quello che c’è tra loro è un’amicizia che li spinge a chiamarsi in questo modo, a rispondere a questo dilemma ci ha pensato Alvaro Morte, che nella serie interpreta il Professore.

Morte ha spiegato in un’intervista che il Professore e Berlino sono fratelli, ma i colpi di scena non finiscono qui! Innanzitutto sono stati Morte (il Professore) e Alonso (Berlino) a proporre ai produttori della serie di rendere i due personaggi fratelli e i produttori hanno accettato con entusiasmo, inoltre la relazione tra il Professore e Berlino non è una normale relazione tra due fratelli, infatti sono figli dello stesso padre, ma di una madre diversa, Morte spiega che Berlino è il più grande tra i due, suo padre ha abbandonato lui e sua madre per farsi una nuova vita con un’altra donna, dalla cui relazione è nato il Professore.

Questa relazione tra i due permette anche di risolvere diversi misteri della serie, il primo è quando Berlino e il Professore sono davanti al camino a bruciare delle fotografie, a un certo punto Berlino si rivolge al Professore, guardando una fotografia che quest’ultimo ha bruciato, dicendo “era tuo padre”, frase che potrebbe mandare i fan fuori strada ma che, spiega Morte, l’abbandono paterno abbia rappresentato per Berlino la negazione di una figura di riferimento, dunque Berlino non riconosce quell’uomo come proprio padre.

Un altro mistero che viene risolto riguarda la capacità del Porfessore di parlare russo, infatti Morte spiega che il Professore conosce il russo in quanto in passato aveva portato Berlino in Russia per poter trovare una cura per la sua malattia, dunque in quell’occasione il Professore ha avuto la possibilità di imparare il russo.

Dunque la Casa di Carta continua a stupire i suoi fan, non resta che aspettare il 2019 per vedere quali nuovi misteri verranno svelati e per vedere che fine hanno fatto i vari personaggi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Pio Madeo

Giuseppe Pio Madeo - Come già detto, la Casa di Carta è stata la serie evento dell'ultimo anno, ha tenuto con il fiato sospeso milioni e milioni di telespettatori, è una serie fatta molto bene, con una trama molto bella e ricca di colpi di scena che lasciano con il fiato sospeso e che fanno venir sempre più voglia di guardarla. Non vedo l'ora che arrivi la terza stagione per poter vedere che fine hanno fatto i vari personaggi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!