Iscriviti

Grande Fratello Vip 3, durante la notte un concorrente confessa: "Maria De Filippi lo paga pochissimo"

Il modesto cachet elargito da Maria De Filippi ad un suo collaboratore sta facendo girare le scatole ad un concorrente del Grande Fratello Vip 3. Ecco svelato chi è il dipendente della De Filippi che, a suo dire, starebbe percependo una retribuzione inadeguata.

Televisione
Pubblicato il 16 ottobre 2018, alle ore 08:35

Mi piace
13
0

In tempi di crisi anche le star della tv pubblica si lamentano e parlano con insoddisfazione del cachet percepito. Una di queste è l’attrice Eleonora Giorgi, la quale questa notte si è pesantemente lamentata al GF Vip 3 della pochezza del cachet di suo figlio Paolo Ciavarro ad Amici di Maria De Filippi.

Del talent show Amici se ne è sempre parlato bene. Sebbene a livello professionale sia indiscutibilmente all’altezza di altri talent musicali italiani – quali X-Factor o The Voice – la seguitissima trasmissione di Maria De Filippi sta subendo delle celate frecciatine mosse da Eleonora Giorgi.

Il secondogenito dell’attrice 64enne, Paolo Ciavarro, fa parte del cast del daytime di Amici. Questo ruolo gli ha regalato una discreta notorietà e ha potuto farsi conoscere dal pubblico, dimostrando le sue qualità e professionalità. Per sua madre, purtroppo, le cose non stanno andando come sperava e i guadagni di Ciavarro Junior non sono molto esaltanti.

Nel corso della serata di ieri un’amareggiata Eleonora Giorgi ha parlato dell’insoddisfacente cachet che suo figlio Paolo Ciavarro percepisce: “Lui ha fatto un provino per lavorare a Forum. Adesso lavora anche ad Amici, Maria De Filippi l’ha preso per il daytime. Da Novembre riparte e lavorerà ancora per Maria, solo che loro lo pagano pochissimo e quindi lui per arrotondare lavora anche in produzione fino alla sera”.

Quello dell’attrice romana è stato un piccolo sfogo che sta facendo discutere il popolo del web. A rigor di logica, secondo Eleonora Giorgi, un talento come quello di suo figlio andrebbe ben pagato, ma ahimè tutti sanno che in tv non sempre funziona così.

Sebbene in ambienti come questi un cognome altisonante, come quello di Ciavarro, potrebbe far la differenza, il figlio dell’attrice non percepisce un’appagante retribuzione, elevata rispetto agli altri collaboratori di Maria De Filippi. Nonostante le parole di Eleonora Giorgi siano più che condivisibili e il suo discorso non faccia una piega, il suo ragionamento va comunque a scontrarsi con contratti televisivi che funzionano in modo totalmente differente.

Poco importa la sua formazione accademica, la gavetta e il suo importante cognome. Paolo Ciavarro, figlio d’arte, si sta barcamenando nel duro e competitivo mondo dello spettacolo, speranzoso che il suo cachet possa subire in futuri un cospicuo aumento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Per uno come Paolo Ciavarro, che si porta dietro il marchio di figlio d'arte raccomandato dai propri genitori, lavorare nella vetrina di Maria De Filippi può già considerarsi un risultato egregio: un trampolino di lancio che gli sta regalando un certo tipo di esposizione mediatica. Personalmente sono fortemente convinta che la carriera di Paolo Ciavarro sarà presto costellata da nuove e interessanti proposte professionali nell'ambiente televisivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!