Iscriviti

GF, Cristiano Malgioglio non condivide l’entrata nella casa del Ken umano e spiega i motivi

La notizia dell'entrata di Rodrigo Alves nella casa del Grande Fratello non è stata accolta in maniera calorosa da Cristiano Malgioglio. Avrebbe preferito un altro tipo di concorrente e spiega perché.

Televisione
Pubblicato il 8 maggio 2018, alle ore 18:09

Mi piace
8
0

La puntata del Grande Fratello di questa sera, 8 Maggio, su Canale 5 si preannuncia ricca di sorprese e novità. Una su tutte è l’ingresso nella casa di Rodrigo Alves, il Ken umano, come concorrente ufficiale: cosa che il resto degli abitanti ignora totalmente. Prenderà il posto dell’eliminato Baye Dame e cercherà di creare nuove dinamiche all’interno del gruppo.

La notizia, però, non è stata accolta con molta euforia dall’opinionista Cristiano Malgioglio che sembra non vedere di buon occhio questa new entry, e sul suo profilo Instagram piega anche le sue motivazioni. Forse Cristiano conosce Alves e il suo carattere e magari lo reputa poco adatto per un’esperienza come il Grande Fratello.

Il pensiero di Malgioglio sull’entrata di Rodrigo Alves

Fatto sta che le sue parole non lasciano spazio ai dubbi: “Cosa penso del Ken umano? Non penso a niente perche’ c’ è posto per tutti“, sembra non volersi sbilanciare con affermazioni troppo dettagliate, anche se quel “c’è posto per tutti” lascia intendere che la scelta sia ricaduta su Rodrigo non certo per un motivo in particolare o grazie ad alcune sue doti.

Tanto è che afferma chiaramente che avrebbe preferito vedere all’interno delle mura di Cinecittà un’altra tipologia di concorrente: “Meglio se fosse arrivata una ragazza dalle buone maniere oppure un ragazzo che potrebbe fare la dfferenza . Un abbraccio”.

I suoi follower non prendono proprio bene questo suo commento e gli fanno notare che potevano benissimo scegliere un ragazzo o una ragazza del popolo, dei perfetti sconosciuti. Altri invece sono molto soddisfatti che entri Alves e non vedono l’ora di poter conoscerlo meglio e capire come si comporterà il ragazzo.

Altri commenti ancora mettono in guardia da esempi sbagliati che personaggi come il Ken umano potrebbero lanciare al pubblico: “Ma che messaggio vogliono lanciare ai ragazzini…con Ken umano …mamme avvisare i vostri figli che per raggiungere le proprie ambizioni non si cambia faccia … E farsi togliere le costole ….ragazzi non imitateli”.

Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Senza dubbio Rodrigo Alves non è davvero un esempio che dovrebbero seguire i nostri giovani. Ma d'altra parte la felicità di una persona non si può globalizzare e stereotipare. Speriamo che non si creino altre spiacevoli situazioni come quella tra Aida e Baye Dame. Sarebbe proprio una sconfitta per tutti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!