Iscriviti

Cottarelli a "Che Tempo Che Fa" costa 6.500 euro a puntata, Matteo Salvini consiglia: "Cambiate canale!"

Le polemiche per la partecipazione di Carlo Cottarelli come ospite fisso al programma "Che Tempo Che Fa" non si placano: la Rai ha rilasciato la sua versione dei fatti in merito all'esoso compenso.

Televisione
Pubblicato il 12 ottobre 2018, alle ore 17:25

Mi piace
6
0
Cottarelli a "Che Tempo Che Fa" costa 6.500 euro a puntata, Matteo Salvini consiglia: "Cambiate canale!"

Carlo Cottarelli, il 64enne ex commissario alla spending review che ha rimesso il mandato per consentire la nascita dell’attuale esecutivo politico, ospite fisso di Fazio Fazio a “Che tempo che fa”costa alla Rai 6.500 euro a puntata. Le polemiche esplose hanno portato ad un’interrogazione parlamentare: il senatore Maurizio Gasparri – Forza Italia – ha chiesto delucidazioni in merito dell’onere finanziario sostenuto dall’azienda per avere come ospite il direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici. Secondo la Rai i soldi versati dalla società Officina, controllata al 50 per cento da Fabio Fazio, sono incassati dall’Università Cattolica

La Rai ha un accordo-quadro di appalto parziale con la società Officina per la realizzazione delle puntate di Che tempo che fa, approvato nel giugno 2017 dal precedente consiglio di amministrazione; all’interno di tale contratto è previsto un valore forfettario a puntata per la presenza degli ospiti e per le relative spese. E’ pertanto Officina che stipula direttamente i contratti con gli ospiti” ha sostenuto l’azienda nel suo comunicato.

La Rai sostiene che Cottarelli ha sottoscritto una liberatoria, con relativa cessione dei diritti di immagine, per la partecipazione al programma a titolo gratuito, mentre la Cattolica ha firmato un contratto per la fornitura dei contenuti del professore: per tale consulenza l’ateneo riceve 6.500 euro a puntata.

Il commento di Matteo Salvini

Il vicepremier Matteo Salvini ha criticato ferocemente anche il compenso del conduttore Fabio Fazio sostenendo di aver rifiutato l’invito molte volte per coerenza: “Per me non è corretto che ci siano stipendi nel pubblico come quelli, cambio canale“. Occorre ricordare che il compenso del presentatore: 11,2 milioni di euro per 4 anni.

Gianluigi Paragone del M5S ha commentato l’affaire Cottarelli affermando che l’omelia domenicale di Fazio è inaccettabile e che l’ex commissario alla spending review esegue un lavaggio del cervello agli italiani, cerca di convincerli che le manovre di un governo populista sono  errate a priori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Non apprezzo "Che tempo che fa" da anni, la unidirezionalità del format talvolta risulta irritante. Il signor Cattorelli, privo di contraddittorio, pare declamare dei dogmi inconfutabili che devono essere necessariamente presi per buoni. Inutile aggiungere che lo stipendio percepito da Fazio è vergognoso e inaccettabile, la Rai non dovrebbe più stipulare contratti di tale portata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!