Iscriviti

Anticipazioni Legami: trame dall’1 al 6 agosto 2016. Diana condannata?

Legami è la soap opera portoghese trasmessa su Rai Uno alle ore 15,30 circa dal lunedì al sabato. Anche questa settimana ci attendono eventi ricchi di suspense e tanti colpi di scena. Ecco le anticipazioni e le trame delle puntate dall’1 al 6 agosto 2016.

Televisione
Pubblicato il 31 luglio 2016, alle ore 12:39

Mi piace
1
0
Anticipazioni Legami: trame dall’1 al 6 agosto 2016. Diana condannata?
Pubblicità

La trama delle puntate della soap opera Legami e le vicende delle due sorelle Diana e Ines, ecco cosa accadrà durante la settimana dall’1 al 6 agosto 2016:

Mentre Bruno è interrogato dalla polizia, Diana chiama il suo avvocato e scopre che la testimonianza di sua madre Eunice è molto importante e decisiva, così la giovane ordina ai suoi tre delinquenti di ucciderla al più presto; uno dei tre, si traveste da infermiere e porta via Eunice su una sedia a rotelle.

Isabel è sconfortata a causa dei debiti fatti da Luis, ma in suo aiuto arriva Jaime che decide di pagarli. Sofia ottiene la simpatia di Manel; quest’ultimo accetta di ricoprire l’incarico di dirigente della io-io, mentre Rita ritorna all’Alentejo, anche se pensa sempre a Daniel. Ines invece, si prepara per andare in ospedale da sua madre Eunice, non sapendo che la sorella Diana, ha ordinato nuovamente di ucciderla.

Gastao e Adelaide cercano di farsi coraggio a vicenda dopo la morte di Ricardo, e quando arriva Francisca, Gastao va a trovare Ines e Joao. Quando Ines e Joao arrivano in ospedale, riescono a salvare Eunice e a mettere in fuga l’assassino, Eunice riconosce quell’uomo e rivela ai due che è la stessa persona che ha tentato di ucciderla nell’Alentejo.

Diana è rabbiosa per aver fallito nuovamente nel suo intento; pur di evitare che sua madre testimoni decide di riavvicinarsi alla donna, quando si ritrovano sole, Diana la minaccia di morte dicendole che non deve dire nulla su di lei. Eunice anche se preoccupata decide di testimoniare lo stesso contro sua figlia, e fa restare i presenti al processo allibiti per la serie di crimini che racconta essere stati commessi da Diana. Eunice svela al giudice che Diana non ha mai perso la memoria e che è responsabile e consapevole di ogni singolo reato. Il giudice crede a Eunice, anche se l’avvocato di Diana cerca di screditarla. Il giudice condanna Diana a dieci anni di prigione, la giovane ne resta sconvolta.

L’avvocato di Diana ricorre all’appello, mentre il giudice prende la decisione di tenerla in custodia cautelare. Quasi tutti sono soddisfatti per l’esito del processo. Eppure Catarina continua a difenderla, arrivando a litigare con Manel, il quale esce da casa arrabbiato. Francisca invece confida ad Adelaide che prova attrazione per padre Freitas, infatti, durante una lezione di piano, il sacerdote applaude Francisca e ci sono delle intese con sorrisi.

Diana invece ormai detenuta nel carcere, è picchiata dalle guardie carcerarie che le fotografano anche il viso pieno di sangue. Diana in carcere compra un cellulare da una detenuta, chiama uno dei suoi gorilla per mettere in atto un nuovo piano. Ines vuole che Gi si occupi della festa in memoria di Tiago, così Luigi informa Diana che la sorella si trova al ristorante; il locale è preso d’assalto dagli scagnozzi di Diana e nel subbuglio Ines è colpita alla pancia da un delinquente.

 I tre delinquenti derubano l’incasso del ristorante e vanno via, Luigi si finge sconvolto, mentre Jaime aiuta Ines e dice di chiamare Joao immediatamente. Anche se è stata colpita in modo violento alla pancia, il bambino di Ines sta bene. Intanto Catarina non si sente bene e Fatima chiama un’ambulanza; mentre Francisca confessa a padre Freitas di essersi innamorata di lui. Dopo il ricorso fatto dall’avvocato, Diana esce dalla prigione, ed è più agguerrita di prima, pronta a vendicarsi di tutti quelli che l’hanno abbandonata.

Nessuno viene a sapere che Diana è libera, infatti, quando si presenta al ristorante, tutti sono sconvolti e le dicono di andare via altrimenti chiameranno la polizia, Diana prima di andare via cerca di toccare la pancia di sua sorella Ines lasciandole capire che darà molti guai a lei e al bambino. Diana scopre anche che le guardie carcerarie sono state pagate da Gastao per farla malmenare, così gli telefona per chiedere un incontro. Diana va a casa di Gastao e quando entra, fa dei gesti che interpretano il momento del suicidio di suo figlio Ricardo, Gastao perde il controllo e la colpisce in modo violento sul viso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Morandino

Anna Morandino - Certo che il personaggio di Diana è proprio una testa dura, non si dà per vinta neanche un po', e vuole a tutti i costi spargere odio e vendetta: non si ferma di fronte a nessuno e a nulla. Diana è una persona sconvolgente... se li è proprio meritate le botte in carcere e il colpo al volto di Gastao. Per fortuna che il bambino di Ines sta bene per il momento, staremo a vedere cosa accadrà quando nascerà, dato che ha subito un colpo così violento. Eunice ha dimostrato di avere coraggio nel testimoniare contro sua figlia Diana nonostante le minacce di morte e non solo, perché più volte hanno provato a ucciderla, per lei è un modo di difendersi e proteggere sua figlia Ines. Terminano le anticipazioni della soap Legami di questa settimana, continuate a seguirci per altre news.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!