Iscriviti

Amici, Maria De Filippi clamorosa rivelazione sui funerali del padre: "Mia madre mi proibì di piangere"

Nel corso dell'ultima puntata del serale del popolare talent show di Canale 5 "Amici", la conduttrice Maria De Filippi ha svelato un particolare inedito della sua vita privata: ecco i dettagli.

Televisione
Pubblicato il 16 aprile 2018, alle ore 10:04

Mi piace
8
0
Amici, Maria De Filippi clamorosa rivelazione sui funerali del padre: "Mia madre mi proibì di piangere"

Maria De Filippi, la celebre conduttrice del talent show di Canale 5 “Amici, ha sorpreso tutti nel corso dell’ultima puntata del programma – andata in onda sabato 14 aprile scorso – per aver reso pubblico un particolare agghiacciante della sua vita privata, in particolar modo del rapporto con la madre e dei funerali del padre. 

La moglie di Maurizio Costanzo colpita dalle vicissitudini di un alunno della sua celebre scuola di talenti, Irama, ha subito evidenziato i parallelismi tra la sua famiglia d’origine e quella dello studente, costretto ad un’educazione fin troppo rigida, dove è bandita l’esibizione in pubblico dei sentimenti, così come è stato anche per lei. 

Maria De Filippi ricorda un agghiacciante aneddoto del suo passato

Maria si ritrova in parte in ciò che sta vivendo ed ha vissuto Irama, tanto da svelare pubblicamente che il giorno dei funerali di suo papà sua madre le dava dei colpetti sulla schiena dicendole di non piangere, “perché certe cose non si fanno in pubblico“. Irritata dall’ennesima proibizione Maria – come è stato da lei raccontato – ha chiesto allora alla madre se avesse almeno il diritto di piangere al funerale di suo padre, cosa a cui la madre rispose dicendole che lo poteva fare solo a casa. 

Parole dure, proibizioni fin troppo forti ed esagerate che con tutta evidenza non solo lasciano trapelare la rigida educazione con cui la De Filippi è stata allevata, ma che hanno lasciato il segno e determinato alcuni dei suoi comportamenti successivi. Il confronto con la famiglia di Irama ha lasciato spiazzati i telespettatori ed i fan della conduttrice, così come del programma, seguito da milioni di giovani adolescenti. 

Non è la prima volta che Maria parla pubblicamente dei suoi genitori, recentemente lo ha fatto anche durante l’intervista rilasciata a Fabio Fazio a “Che Tempo che Fa”, dove ha svelato che in occasione dell’attentato mafioso in via Fauro a Roma del 14 maggio del 1993 (da cui sia la De Filippi che Maurizio Costanzo uscirono miracolosamente indenni), il padre le chiese, meglio, impose di non viaggiare più in auto con il marito.

Una cosa che da quel momento in poi Maria fece, imponendo anche al marito per anni di non parlare più di questioni inerenti il fenomeno mafioso. Un aneddoto che però ha suscitato perplessità ed indignazione, perchè in molti hanno letto nelle sue parole una sorta di resa e di opinabile reazione, che rasenta la vigliaccheria – , atteggiamento sicuramente molto lontano da chi, nonostante le minacce e gli attentati mafiosi, ha continuato a parlare di mafia e contrastarla come meglio ha potuto, fino al punto di sacrificare la propria vita.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Avere pudore dei sentimenti è una cosa molto diversa dall'esibizionismo degli stessi. Educazioni così rigide, come quella ricevuta dalla De Filippi, non fanno dei propri figli persone migliori, anzi creano solo tanti disagi che con il passare del tempo prima o poi emergono. Non ho condiviso nemmeno la decisione della De Filippi di non salire più in macchina con il marito dopo l'attentato, così come avergli imposto di non parlare di questioni mafiose per anni. Un atteggiamento che rasenta la vigliaccheria e l'omertà, molto lontano da chi invece nonostante tutto e tutti combatte quotidianamente come può tali realtà se non addirittura c'ha perso la vita. In tal senso Maria ha purtroppo dimostrato di essere un pessimo esempio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!