Iscriviti

A "Domenica Live" la Bertè confessa: "Sono stata violentata e ho rimorsi per Mimì"

Loredana Bertè, nel salotto di Barbara D'Urso a "Domenica Live", racconta la terribile violenza subita a 17 anni. Ecco il suo racconto di dolore e rabbia.

Televisione
Pubblicato il 14 maggio 2017, alle ore 18:54

Mi piace
12
0
A "Domenica Live" la Bertè confessa: "Sono stata violentata e ho rimorsi per Mimì"

Sembrava un fiume in piena, Loredana Bertè, mentre raccontava, in una confessione choc, l’esperienza tragica vissuta anni indietro.

La donna, come se fosse in un’intimo incontro con Barbara D’Urso e non davanti a milioni di telespettatori, ha raccontato lo stupro di cui è stata vittima all’età di 17 anni.

La sua espressione non tradiva emozioni di dolore, ma il suo sguardo raccontava tutta un’altra storia. Una storia scioccante, di violenza e abusi. All’epoca dei fatti, secondo il suo racconto, la Bertè lavorava in un locale a Milano insieme ad altre coetanee, sue amiche, le quali avevano già avuto esperienze intime, al contrario di lei che ancora doveva incontrare il ragazzo giusto per condividere un’esperienza tanto importante.

Loredana, una sera, incontra un uomo che lei stessa descrive come una persona molto affascinante e garbata, di quelle che riescono a far perdere la testa ad una ragazzina. Finiscono la serata insieme e lui le propone di riaccompagnarla. Così lei sale sulla sua Ferrari Testarossa portandosi dietro sogni di amore e fortuna.

Quei sogni e quella fortuna non entrano in quella macchina, infatti poco dopo si ritrova in un incubo. L’uomo la porta in uno “squallido monolocale”, come lei stessa lo descrive, e abusa di lei dopo averla picchiata e seviziata. Con la forza della disperazione, riesce a scappare e viene salvata da un tassista.

Loredana continua con la sua confessione choc raccontando un altro particolare intimo della sua vita. La morte della sorella Mimì, la cantante Mia Martini, e i rimorsi che prova ancora dopo tutti questi anni per non essere riuscita a starle vicino come avrebbe voluto.

“Non bisogna mai dare per scontate le sorelle” – afferma la Bertè – “I mariti si cambiano ma le sorelle rimangono per sempre, per questo non bisogna darle per scontate”, termina così il suo racconto di una vita difficile e piena di dolore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Subire uno stupro è senza dubbio un'esperienza terrificante che ha conseguenze devastanti sulla vita di chiunque. Anche i rimorsi che non si riescono a scrollare di dosso possono portare alla follia. Loredana Bertè appare come una persona irrisolta piena di rabbia e dolore, e con esperienze del genere alle spalle è senza dubbio da capire.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!