Iscriviti

YouTube: il Picture-in-Picture a più utenti free, copertine generate random, nuova versione per Android TV

YouTube, la più popolare piattaforma di video-sharing del globo, sta estendendo la modalità picture-in-picture a più utenti free e, nel contempo, oltre ad un test sulle copertine generate random, ha rilasciato una più ricca versione per Android TV.

Software e App
Pubblicato il 2 luglio 2018, alle ore 19:45

Mi piace
9
0
YouTube: il Picture-in-Picture a più utenti free, copertine generate random, nuova versione per Android TV

Con l’arrivo da parte di Facebook sulla scena dei video (basti pensare al già presente Facebook Watch, ed alla neo arrivata Instagram IGTV), Google non può certo dormire sonni tranquilli, nemmeno se forte della posizione – ancor dominante – della sua piattaforma YouTube. Quest’ultima, quindi, per mostrarsi sempre e costantemente all’altezza della propria fama, sta estendendo le picture-in-picture a sempre più utenti non premium, e – nel mentre porta avanti l’esperimento delle “copertine” generate casualmente – ha rilasciato anche una nuova versione di YouTube per Android TV.

La prima novità, in ambito YouTube, riguarda – come accennato – la modalità “PiP” (picture in picture) già introdotta nel 2017, in seguito al varo di Android Oreo: all’epoca, tale opzione era appannaggio solo di coloro che disponevano di un abbonamento (Red o Premium) ma, già a cominciare dal Maggio scorso, svariati utenti – standard – hanno segnalato di potersi avvalere di questa comoda funzionalità che, nelle scorse ore, ancorché sempre limitata agli USA, risulta arrivata in dote anche ad altri utenti, verosimilmente grazie ad un’attivazione da remoto su diverse versioni del Tubo.

Da quanto è dato vedere, per innestare tale opzione, basta andare nelle impostazioni ove, assieme ad una spiegazione di come funzioni il PiP youtubbiano, vi è anche l’opzione che gestisce l’attivazione/disattivazione del medesimo: da quel momento, a meno che l’uploader non abbia impostato delle restrizioni (e le Majors sono solite farlo quasi sempre), premendo il pulsante Home del telefono, il video si ridurrà a miniatura flottante sulle altre app, consentendo all’utente di continuare ad usare il proprio device senza rinunziare alla propria musica preferita. 

Un’ulteriore novità di YouTube riguarda, invece, le miniature che, nello specifico, fanno da copertina ai canali degli artisti. Generalmente, questi ultimi investono grandi cifre nel far realizzare copertine appetibili, che invitino l’utente al click, ed all’ascolto: il problema è che, Google, in queste ore, ha avviato un esperimento – per ora esteso allo 0.3% dell’utenza (comunque ragguardevole, con 1.5 miliardi di utenti attivi mensili) – la quale, invece della copertina stabilita dell’uploader, se ne ritroverà a visualizzare una generata casualmente, non sempre in modo memorabile, da Mountain View. 

Infine, risulta in arrvo (ma già disponibile come APK su ApkMirror) una nuova versionela 2.03 – di YouTube per le Android TV. Con la release in oggetto, viene migliorato il meccanismo che consente di riprendere la fruizione del medesimo video sull’app YouTube installata su un altro device (purché l’account sia il medesimo), e sembrano presenti nuovi comandi vocali che – gestiti tramite il maggiordomo virtuale della smart tv – si occupano di mandare avanti o indietro (di 30 secondi) il video, di metterlo in pausa, di cercarne un altro, o di navigare intra app. Nel caso, poi, di un’Android TV basata su Oreo, la Home di YouTube presenta anche nuovi canali, seppur con quello che sembra – a tutti gli effetti – un roll-out progressivo attivato da server remoto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo molto carino che Google stia estendendo il PiP di YouTube anche agli utenti ads supported (ovvero alla maggior parte): in questo modo, non ci si dovrà più rivolgere ad app di terze parti pur di poter disporre di cotal feature. Android TV continua a fare progressi e, nello specifico, acquisendo nuovi comandi vocali (agibili anche sui nuovi canali in Home), diventa ancora più funzionale nel momento in cui permette di gestire i video musicali con la voce, senza prendere in mano il telecomando. Un po' incomprensibile, lo ammettiamo, il test sulle copertine generate random.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!