Iscriviti

YouTube avvia in automatico i video in Home. Ecco come tutelare il proprio traffico dati

YouTube ha avviato il rilascio di una novità, per la sua versione Android, che va ad introdurre l'autoplay (silenziato) dei video che compaiono nella Home: la feature, corredata di sottotitoli per un effetto anteprima dei medesimi, è al centro di polemiche.

Software e App
Pubblicato il 12 aprile 2018, alle ore 13:30

Mi piace
9
0
YouTube avvia in automatico i video in Home. Ecco come tutelare il proprio traffico dati

Se Facebook piange, anche Google non se la passa certo meglio. In particolar modo, a Mountain View le maggiori problematiche stanno arrivando da YouTube e, a giudicare dalla novità in arrivo sulla versione Android del noto video-sharing, l’autoplay dei video in Home, la metaforica uscita del tunnel potrebbe essere ancora ben lungi dall’arrivare.

YouTube sta conoscendo il suo annus horribilis, senza tema di smentita. Dopo le polemiche relative all’inopportuno video girato da uno youtuber nel bosco giapponese dei suicidi, che ha portato a nuove politiche di moderazione per i video, e l’accusa di alcune associazioni di consumatori USA relative all’aver raccolto (senza autorizzazione genitoriale) i dati degli utenti minorenni onde profilarli, e senza dimenticare la sfiorata strage in una sede YouTube (causata da una mal digerita censura perpetuata ai danni di un’attivista vegana), altre proteste potrebbero giungere dal varo della prossima novità, attualmente in corso di roll-out per la versione Android della grande Y: la riproduzione automatica dei video in Home.

Mountain View, infatti, intende agevolare il colpo d’occhio di chi effettua l’ingresso alla piattaforma mobile, facendo sì che i video nella Home partano in automatico, per fortuna silenziati (audio disattivato di default), ma corredati di sottotitoli: un nobile intento che, però, si andrà a scontrare con un maggior consumo di dati, per quanti si avvalgono dell’app in mobilità.

Per fortuna, la novità non risulta (ancora) implementata ancora a tutti. È possibile accertarsene, e porvi rimedio, in pochi semplici passaggi. Basta tippare la propria immagine profilo onde accedere al relativo menu dell’account: quivi giunti, selezionando “Riproduzione automatica” nelle “Impostazioni”, si potrà visionare l’effettiva presenza, o meno, della voce “Autoplay in Home”.

Nel caso fosse comparsa, a causa dell’attivazione da server remoto in atto, sarà possibile disattivarla rimuovendone la spunta, o limitarne gli effetti attivando la più risparmiosa modalità “autoplay solo con la rete Wi-Fi”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Posso anche capire l'idea di rendere i video immediatamente comprensibili ad app avviata, senza doverne avviare la riproduzione completa per farsene un'idea: tuttavia, credo che sarebbe stato più opportuno avvertire preventivamente gli utenti, introducendo la novità come attiva di default solo sotto rete Wi-Fi. Un piccolo accorgimento che avrebbe di sicuro evitato le probabili, prossime, polemiche a carico di YouTube.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!