Iscriviti

WhatsApp: testate utili funzioni nella beta per Android. Aggiornata anche la beta di Windows

WhatsApp continua a sperimentare nuove funzionalità nelle beta di Android, ma trascura gli sparuti utenti degli smartphone Windows, e tarda a rilasciare il fix per un fastidioso bug ravvisato una manciata di giorni fa.

Software e App
Pubblicato il 25 maggio 2018, alle ore 17:28

Mi piace
7
0
WhatsApp: testate utili funzioni nella beta per Android. Aggiornata anche la beta di Windows

WhatsApp, la più popolare app di messaggistica del gruppo Facebook, continua a sperimentare novità che possano tornare utili ai propri utenti. A volte, tali funzioni sono occultate nel codice, e l’unico modo di scovarle consiste nel ricorrere ad esperti leaker (es. WABetaInfo): in altri casi, e questo è uno di quelli, basta seguire il changelog delle nuove beta, o delle equivalenti versioni stabili. 

Nella recente beta 2.18.159 di WhatsApp per Android, scaricabile dal PlayStore (se iscritti al gruppo Plus dei beta tester) o dalla directory di ApkMirror, la prima novità giunta in dote agli utenti mira a tutelarne la privacy, attraverso la possibilità di nasconderedalla galleria del telefono – le foto ed i contributi multimediali in generale condivisi e scambiati sulla piattaforma, in modo che – mostrando a dei conoscenti i contenuti del proprio album – non si conceda anche la visione dei media più “privati”.

Per utilizzare la nuova funzione, aperte le impostazioni dell’app, ed entrati nella sezione “Utilizzo dati e archivio”, sarà possibile attivare la nuova opzione “Mostra i media nella galleria”, corredata da un eloquente quanto esplicativa didascalia. La seconda novità oggetto del medesimo update, ancora una volta a vantaggio dei più impazienti utilizzatori di un device Android, concerne la presenza di una rapida scorciatoia che consente l’aggiunta di nuovi contatti: lo shortcut in questione si trova nella schermata principale dedicata all’apertura delle nuove conservazioni. Quivi giunti, nella finestra che si aprirà grazie alla pressione dei 3 puntini in alto a destra, tra la voce per creare un nuovo gruppo e quella per avviare un nuovo broadcast, vi è anche quella riguardante l’aggiunta di un “nuovo contatto”. 

Anche su Windows Phone è tempo di aggiornare la beta di WhatsApp che, nella versione 2.18.106, vede comparire una funzione già presente da almeno 7 mesi (ma testata da molto prima) a favore degli utenti Android e iOS: si tratta della possibilità di attivare, in una chat singola o di gruppo, la condivisione (ovviamente criptata end-to-end) in tempo reale – per un quarto d’ora, 60 minuti, od 8 ore – della propria posizione, con la possibilità di revocare il tracking quando si desidera, anche in forma centralizzata dalle impostazioni dell’applicazione. 

In ambito di novità concrete e definitive, WhatsApp ha aggiornato anche la sua versione stabile su Android, attivando stabilmente la più volte citata feature che semplifica la registrazione dei messaggi vocali tramite una gesture a lucchetto, rendendo non più necessaria la continua pressione del dito sul pulsante di registrazione. Ancora attesa, ma in dirittura d’arrivo (secondo quanto riportato da Express.co.uk), il fix che – infine – dovrebbe risolvere il bug a causa del quale, a volte, i contatti bloccati riuscivano comunque a visionare ultimo accesso e immagine del bloccante, ed a inviargli i propri messaggi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I rari aggiornamenti di WhatsApp su Windows Phone non fanno che confermare quanto emerse mesi fa, allorchè Microsoft rivelò che il suo OS mobile era praticamente dismesso, un dead man walking. Nelle beta di Android, intanto, continua ad arrivare un po' di tutto: le ultime feature testate sembrano essere davvero utili. Speriamo, quindi, che vengano presto rilasciate in forma stabile, come pure l'importante fix che colma un fastidioso bug di WhatsApp.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!