Iscriviti

WhatsApp Beta: su Windows Mobile nuove icone, su Android il salvataggio temporaneo dei messaggi vocali

WhatsApp si è prodotta in alcuni aggiornamenti delle sue versioni Beta: su Windows Mobile giungono le icone già usate su iOS e Android, mentre su quest'ultima piattaforma arriva il salvataggio temporaneo dei messaggi vocali, che potranno essere riascoltati.

Software e App
Pubblicato il 24 aprile 2018, alle ore 18:32

Mi piace
8
0
WhatsApp Beta: su Windows Mobile nuove icone, su Android il salvataggio temporaneo dei messaggi vocali

WhatsApp, l’applicazione di messaggistica più diffusa al mondo, ormai parte del bouquet di Menlo Park, ha rilasciato – nelle scorse ore – alcuni piccoli aggiornamenti che, per un motivo o per l’altro, sono passati inosservati, pur avendo – ciascuno a modo proprio – una certa importanza: ecco quel che è accaduto nelle versioni di WhatsApp Beta per Windows Mobile ed Android.

Sui (pochi) device animati dal sistema operativo Windows Mobile, con il rilascio nel Windows Store della versione 2.18.60 di WhatsApp Beta, sono sbarcate delle “nuove” icone: in realtà, si tratta di quelle già introdotte, di recente, su piattaforma Android ed iOS. In questo modo, quindi, tutti gli utenti di WhatsApp avranno le medesime possibilità espressive, all’insegna di una maggior uniformità d’uso dell’applicazione.

La seconda novità, giunta in dote su WhatsApp Beta per Android, anche (ma non solo) in ragione del più ampio numero di device coinvolti, è certo più importante, in quanto si riferisce ai messaggi vocali, già semplificati nelle scorse settimane con una comoda gesture che non obbliga più a tener premuto il dito sul display nella fase di registrazione. Ora, in aggiunta a ciò, a partire dalla beta 2.18.123 (ed a seguire), arriva il salvataggio temporaneo di quanto registrato, di modo che sia possibile riascoltarlo, o decidere se inviarlo/cancellarlo. Per usufruire di quest’opportunità, esattamente come già avviene per gli iPhone, basta avvalersi di un escamotage.

Giunti ad un certo istante del messaggio vocale, basta uscire dall’app premendo il tasto Home (o un’equivalente gesture), per generare un effetto simile a quando si interrompe l’uso di un’app per l’incipiente arrivo di una telefonata: a questo punto, nel tornare in WhatsApp, si noterà un player che consentirà di riascoltare quanto registrato poc’anzi, per decidere di inviarlo o – premendo l’icona del cestino (vicina al tasto Play) – cancellarlo del tutto (se insoddisfatti del risultato). 

La nuova versione di WhatsApp beta è accessibile dal Play Store, se iscritti al gruppo degli insiders dell’app, o – come di consueto – dalla repository online di ApkMirror. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Per fortuna, la semplificazione dei messaggi vocali non ha portato a un incremendo dei medesimi, come alcuni (me compreso) temevano: ora, con la possibilità di riascoltarli ed eventualmente cancellarli, prima di un eventuale invio, si spera che possano salire anche i ripensamenti a favore di un "ma sì, in fondo potevo anche dirlo a parole...". Scherzi a parte, credo che siano ben altre le novità attese dagli utenti di WhatsApp che, comunque, per quel che concerne Windows Mobile, una volta tanto, hanno smesso di sentirsi (come quasi sempre accade) "figli di un Dio minore".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!