Iscriviti

Twitter riduce le animazioni , e testa un pulsante anti fake-news

Twitter ha avviato la sperimentazione di un sistema per ridurre le sue animazioni, onde impattare meno sull'autonomia del device, e sulla nostra attenzione, mentre - ufficiosamente - sta testando un pulsante ed un'intelligenza artificiale anti fake-news.

Software e App
Pubblicato il 4 luglio 2017, alle ore 11:39

Mi piace
17
0
Twitter riduce le animazioni , e testa un pulsante anti fake-news
Pubblicità

Si dice che il ferro vada battuto finché caldo, ed i programmatori di Twitter, il social di Jack Dorsey, non potrebbero essere più d’accordo, presi come sono nell’affinare continuamente il celebre microblog, progettando – nel contempo – nuove feature. In tal senso, oltre ad una feature anti-disturbo che farà felici anche chi ha problemi nell’autonomia del device, Twitter ha in cantiere anche di introdurre un pulsante per le “fake news”.

La prima novità è emersa nella beta 7.4 di Twitter per Android (in queste ore siamo già alla 7.5) e riguarda la possibilità di ridurre le animazioni presenti nell’app, nello specifico quelle che aggiornano sul numero di like, e commenti ricevuti, o sull’arrivo di nuovi cinguettii, e quelle extra app che operano nei toggle di Twitter, onde tenere al corrente sugli aggiornamenti di stato.

Nel primo caso, si impatterebbe di meno sull’autonomia della batteria, mentre – nel secondo caso – si verrebbe meno distratti dalle notifiche: per avvalersi di questa novità, dopo aver scaricato la beta in questione dal portale ApkMirror, basta portarsi nella sezione delle impostazioni nota come “Impostazioni e Privacy” e, quivi giunti, optare per “Reduce motion”. Espletato questo passaggio, per rimanere aggiornati sul crescere di like, commenti, retweet, etc, ci si dovrà – necessariamente – spostare, di tanto in tanto, nel newsfeed principale dell’app

Secondo quanto emerso, dopo un paio di settimane di test con buoni riscontri, tale novità potrebbe fare il suo esordio nella versione 7.4 stabile di Twitter per Android. 

Passando alla novità relativa alle fake news, l’agenzia stampa Reuters – tempo fa – ha condotto una ricerca, in 36 paesi, che mostrava come la fiducia degli utenti in Twitter, quale mezzo d’informazione, fosse in caduta libera, specie dopo le ultime presidenziali americane. Per tale motivo, secondo il Washington Post, il noto portale avrebbe avviato un progetto combinato contro le notizie spazzatura: da una parte, come confermato anche dal Post, verrebbe realizzata un’intelligenza artificiale che scoverebbe utenti e bot intenti spargere notizie false o esagerate sulla base di alcuni segnali, mentre – dall’altra parte – basandosi sull’ammissione di due impiegati anonimi dell’azienda, si starebbe testando un “pulsante” messo a disposizione dell’utente comune.

Quest’opzione comparirebbe nel menu contestuale dedicato all’interazione con i post, e permetterebbe di marcare quelli ritenuti falsi come “disputed”: il microblog, dopo un tot di segnalazioni su un dato contenuto, procederebbe ad occultarlo. Interpellata sull’argomento, la responsabile delle policy di Twitter ha commentato salomonicamente che non verranno introdotte a breve feature simili, per quanto non abbia – poi – smentito che queste ultime possano esser già entrate in test. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Approvo moltissimo l'impegno che i grandi network sociali, come Facebook e Twitter, stanno mettendo in campo contro le notizie spazzatura: queste ultime possono condizionare piccole e grandi scelte dei cittadini, minando la consapevolezza che dovrebbe essere alla base delle loro opinioni. In merito al modo in cui Twitter sta procedendo in quest'ambito, la mia valutazione è assai positiva: speriamo solo che non ci metta molto per l'introduzione finale. Quanto alla novità che riduce le animazioni, si tratta di un piccolo ma utile affinamento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!