Iscriviti

Microsoft acquista GitHub, la piattaforma di sviluppo software ‘in cloud’ con non poche polemiche

Un'indiscrezione di Bloomberg, la quale segue presunte settimane di trattative, indica l'acquisizione della nota piattaforma da parte del colosso di Redmond. L'acquisizione, tuttavia, ha creato non poche polemiche da parte degli utenti.

Software e App
Pubblicato il 5 giugno 2018, alle ore 16:54

Mi piace
2
0
Microsoft acquista GitHub, la piattaforma di sviluppo software ‘in cloud’ con non poche polemiche

Microsoft, oltre ad essere una tra le più grandi società al mondo nel campo dell’informatica, ha anche fatto la storia del settore. La maggior parte delle persone al mondo, non a caso, utilizza Windows come sistema operativo del proprio PC (arrivato oggi alla versione ’10’), il quale è oggetto di continui aggiornamenti da parte della nota società di Redmond. Il suo impegno nel campo dell’informatica, sebbene il settore sia variato molto nel corso degli anni, è ben visibile da alcuni suoi prodotti particolarmente orientati al futuro (un esempio pratico potrebbero essere gli ‘Hololens‘).

Oltre a tutto ciò, pare che Microsoft stia per compiere un altro passo importante nella propria storia. Stando ad un’indiscrezione di Bloomberg, la nota società americana sarebbe sul punto di completare l’acquisizione di GitHub, una piattaforma cloud utilizzata dai programmatori sia per diletto che per lavoro. Quest’acquisizione, tra tutte le ultime operazioni di Microsoft, potrebbe essere considerata come una tra le più proficue.

Al giorno d’oggi, infatti, GitHub conta oltre 27 milioni di utenti, i quali lavorano ad oltre 80 milioni di progetti software sia open source che proprietari (senza contare che la piattaforma ha un valore di due miliardi di dollari). Quest’ultimo periodo, tuttavia, non è sembrato essere molto positivo per la piattaforma che ha incontrato non poche difficoltà. Oltre alle significative perdite finanziarie, l’azienda sarebbe alla ricerca di un nuovo amministratore delegato che possa sostituire Chris Wanstrath, uno dei suoi padri fondatori.

L’occasione prospettata, dunque, è subito apparsa ghiotta alla dirigenza di Microsoft che, se l’indiscrezione dovesse essere confermata, si ritroverebbe alla gestione della più grande piattaforma cloud per sviluppatori al mondo. A dar man forte ad un progetto del genere, tra l’altro, si deve dar credito a Satya Nadella (l’attuale CEO di Microsoft), il quale avrebbe convinto la dirigenza di GitHub.

Gli utenti di GitHub, tuttavia, paiono alquanto divisi dalla questione. Una prima fascia avrebbe subito abbandonato la piattaforma per passare all’alternativa più valida presente tutt’oggi, GitLab. Un’altra fascia, più cauta della prima, preferirebbe attendere aggiornamenti sulla questione, prima di prendere una decisione definitiva. Insomma, la scelta divide gli utenti e, per questo motivo, è necessario osservare con molta attenzione il futuro prossimo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - L'acquisizione di GitHub da parte di Microsoft è destinata a far discutere parecchio gli utenti di GitHub. La sola idea che un'azienda di questo calibro possa compiere un'operazione del genere (praticamente confermata) potrebbe gettare scompiglio nel mondo Open Source, mondo nel quale Microsoft non è ancora entrata appieno. Resta da vedere come reagirà la clientela ad acquisizione completata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!