Iscriviti

Vincenzo De Luca: in Campania la camorra dietro al voto ai Cinquestelle

In una riunione interna del Partito Democratico, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha gettato ombra sulla vittoria elettorale del Movimento 5 Stelle.

Politica
Pubblicato il 22 marzo 2018, alle ore 13:31

Mi piace
4
0
Vincenzo De Luca: in Campania la camorra dietro al voto ai Cinquestelle

Ad un solo giorno dalla prima riunione ufficiale delle camere, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, analizza il voto del Movimento 5 Stelle proprio nella sua regione spiegando il ruolo avuto dalla camorra e da forze oscure le quali avrebbero pilotato le elezioni del 4 Marzo scorso. 

Nonostante l’incontro a porte chiuse della direzione regionale del PD, e senza giornalisti ammessi, il quotidiano La Stampa ha diffuso proprio in queste ore un audio dove si può riconoscere la voce del Presidente De Luca intento ad esprimere il suo parere sul voto ai Grillini.

Lo fa senza mezzi termini, come nel suo modo, e azzarda un paragone con il centrodestra di qualche anno fa, quando gli attacchi politici erano quasi tutti riservati a Luigi Cesaro: “Negli anni passati quando leggevamo il voto della Terra dei fuochi e vedevamo risultati nell’ordine del 50%, pensavamo all’inquinamento camorristico. Quando c’era l’onda del centrodestra (…) Cesaro… i rapporti, la camorra, c’è stata qualche iniziativa giudiziaria che ha dimostrato che c’erano i collegamenti”.

Non solo l’ombra della camorra, ma per De Luca ci sarebbero state altre forze ad aver mosso una quantità considerevole di voti in direzione dei pentastellati. il governatore precisa, inoltre, che nelle prossime settimane riusciranno ad avere più chiara la situazione, e comprendere realmente la mano invisibile che avrebbe pilotato le operazioni permettendo ai Cinquestelle di stravincere.

Accuse davvero pesanti quelle lanciate da Vincenzo De Luca il quale ha parlato di un boom di voti non fisiologico in quei territori controllati da clan cammoristici. Ed è proprio questo uno dei dati sul quale, secondo il governatore, si dovrebbe lavorare maggiormente per capirne le radici e non farlo rimanere un fenomeno inspiegabile. De Luca ha, infine, sottolineato di non aver espresso prima il suo parere per non dare l’impressione di appendersi ad un alibi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - E' un'analisi di voto molto azzardata che farà discutere per molto tempo. Subito dopo le elezioni quasi tutti, politici, giornalisti e studiosi, convenivano su un elettorato molto distante e stanco della politica attuale. De Luca, però, sembra molto convinto delle sua dichiarazioni, ora seguiranno le risposte dei diretti interessati. In attesa, naturalmente, che De Luca dimostri quanto detto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

22 marzo 2018 - 22:05:49

Beh, va detto che è un parere di una certa...competenza...

0
Rispondi