Iscriviti
Napoli

Sicurezza e Finanza, Salvini attacca UE: “Juncker prima di parlare si beva due bei bicchieroni di acqua”

Ennesimo scontro tra Roma e Bruxelles, a far storcere il naso ai commissari europei sarebbero i fondi stanziati in manovra, destinati all’assunzione di diecimila nuovi agenti e le dichiarazioni del commissario europeo reo di aizzare i mercati contro l’Italia

Politica
Pubblicato il 5 ottobre 2018, alle ore 10:40

Mi piace
7
0
Sicurezza e Finanza, Salvini attacca UE: “Juncker prima di parlare si beva due bei bicchieroni di acqua”

A margine della conferenza stampa svoltasi a Napoli sul tema legato al contrasto alla criminalità organizzata, il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, interrogato da una giornalista in zona mista, ha duramente attaccato il commissario europeo Junker rincarando la dose delle dichiarazioni appena rilasciate ai microfoni dei cronisti.

L’allusione è chiaramente riferita alla fake news circolata nei giorni precedenti, in cui si vedeva il commissario europeo barcollare vistosamente all’uscita del summit NATO di fine mese di settembre; invece poi rivelatosi solo un problema fisico che ne ha condizionato l’andatura in quei giorni.

Le contestazioni di Salvini

Le affermazioni di Salvini seguono quanto già affermato precedentemente durante la conferenza stampa, dove Ministro ha fortemente contestato le parole di Junker, reo secondo Salvini di voler volutamente terrorizzare i mercati, arrivando addirittura a dichiarare: «Juncker smetta di spargere sciocchezze sull’Italia o chiederemo i danni».

Anche il tema sicurezza è stato oggetto l’ennesimo scontro con l’Europa, accusata di voler impedire all’Italia di investire in controllo del territorio, seguendo esclusivamente quelle che sono le regole di bilancio e non le reali esigenze dei cittadini.

Toni duri ed aspri quelli utilizzati sulla criminalità organizzata oggi a Napoli dal Ministro, dove con fermezza il Segretario del Carroccio ha ribadito lo sdegno verso la Camorra e tutte le tipologie di mafie, ribadendo con altrettanto vigore, la vicinanza ai cittadini che si sono sentiti e che si sentono abbandonati dallo Stato di fronte a queste ingiustizie o che sono in prima linea nel combatterle.

Salvini ha spiegato anche le strategie contenute nel piano straordinario del Governo che prevede interventi puntuali, come l’invio di cinquecentocinquanta uomini delle forze dell’ordine a Napoli e Provincia, operazioni di contrasto al l’immigrazione clandestina, dove il Ministro ha presentato i numeri dei richiedenti asilo in continuo calo dopo il suo insediamento, ed infine lo stanziamento di un miliardo di Euro destinato all’assunzione di diecimila agenti delle forze dell’ordine.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maur Cozzi

Maur Cozzi - Parole forti quelle del Ministro contro la criminalità e contro chi, secondo il suo parere, volutamente si augura un fallimento di questo Esecutivo. Ora, però è il momento che dalle parole si passi ai fatti, i prossimi mesi ci mostreranno se le cure sortiranno l’effetto sperato. Nel frattempo il rapporto con l’Unione Europea resta ai minimi termini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!