Iscriviti

Scontro tra Salvini e Di Maio per i voucher, la Lega li rivuole ma il Movimento 5 Stelle si oppone

Nel governo Conte è scontro tra Salvini e Di Maio sui Voucher. La Lega sarebbe intenzionata a reintrodurli mentre il Movimento 5 Stelle si dimostra alquanto in disaccordo.

Politica
Pubblicato il 10 luglio 2018, alle ore 19:51

Mi piace
6
0
Scontro tra Salvini e Di Maio per i voucher, la Lega li rivuole ma il Movimento 5 Stelle si oppone

E’ battaglia tra la Lega e il Movimento 5 Stelle per quanto riguarda i voucher. Aspettando il testo del decreto dignità voluto dal Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, le idee di Matteo Salvini e dello stesso Di Maio appaiono del tutto contrastanti.

Per Salvini infatti, i voucher, potrebbero essere utili solamente in alcuni campi come l’agricoltura, il turismo e nei lavori stagionali così da combattere il lavoro nero mentre per Di Maio, se i voucher verranno reintrodotti per sfruttare di nuovo la gente, allora il Movimento 5 Stelle si impegnerà a bloccare tale idea: “Non accetto nessun ricatto del tipo o ci fate sfruttare i nostri giovani oppure noi licenziamo” ha tuonato infatti il Ministro del Lavoro.

“Se vogliamo discutere della natura per cui erano nati i voucher per specifici lavori che non sono a rischio sfruttamento  ma richiedono un tipo di pagamento quotidiano specifico, non abbiamo mai detto di essere contrari anzi è nel contratto di governo” continua infatti Di Maio che oltretutto afferma di non permettere assolutamente in futuro, a nessuna forma giuridica, di introdurre i voucher per portare poi allo sfruttamento dei giovani e dei meno giovani.

Come Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi di Maio, si impegna ad abbassare il costo del lavoro per far si che i contratti a tempo indeterminato costino di meno alle imprese.  Sul tema è intervenuto anche il presidente dell’Inps Tito Boeri che, in un’intervista a Sky Tg24, ha asserito che quello dei voucher potrebbe essere sicuramente uno strumento giusto e molto importante.

“In Italia quando c’è un abuso di qualcosa si tende a eliminarlo. Noi avevamo fatto delle proposte per evitare questi abusi e limitare l’uso dei voucher alle giuste fattispecie” ha spiegato infatti il presidente Boeri.

Il voucher ancora oggi risulta uno strumento molto importante soprattutto perché se ne riesce a gestire la transazione, è tracciabile ed è sicuro che tutti i lavoratori vengano pagati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - La querele tra si voucher/no voucher sembra continuare, però speriamo che l'esecutivo individui la migliore soluzione che contemperi le esigenze degli imprenditori ed i diritti dei lavoratori, ma soprattutto venga posto rimedio a quell'abuso dello strumento che in passato ha snaturato quasi da subito la funzione per la quale era stato introdotto, ovvero evitare quelle odiose sacche di sfruttamento del lavoro, soprattutto giovanile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!