Iscriviti

Laura Boldrini studia una proposta di legge per bandire Casapound e Forza Nuova

L’ex presidente della Camera accusa CasaPound e Forza Nuova di diffondere ideali fascisti. In realtà, dietro c'è un piano del LEU (Liberi e Uguali) per eliminare gli oppositori senza rischiare l'accusa di liberticidio del pensiero.

Politica
Pubblicato il 12 novembre 2018, alle ore 19:03

Mi piace
2
0
Laura Boldrini studia una proposta di legge per bandire Casapound e Forza Nuova

Laura Boldrini da tempo ha messo CasaPound e Forza Nuova nel mirino, accusandoli di essere movimenti neofascisti che seminano odio contro gli immigrati.“CasaPound e Forza Nuova sono formazioni politiche di carattere neofascista e in quanto tali vanno chiuse, perché incostituzionali.”, ha dichiarato l’ex presidente della Camera, che è sempre stata in prima linea nell’accoglienza dei profughi.

Il suo partito, il LEU, sta studiando il modo di liquidare i due movimenti di destra. E lo sta facendo attraverso una legge, presentata in Parlamento dal deputato Luca Pastorino, in cui dichiara di voler sciogliere quei movimenti che inneggiano alla discriminazione razziale, etnica e religiosa, anche quando quei movimenti sostengono ideali e sentimenti di patriottismo ormai diffusi in tantissimi italiani.

Il decreto legge proposto dal movimento boldriniano in realtà cela uno scopo meno nobile di quanto va millantando in giro: imbavagliare ed eliminare chiunque chi si opponga alla politica migratoria voluta dalla sinistra, sventolando lo spauracchio di un fascismo che è chiamato in causa dai “buonisti” ogni qualvolta c’è da dare addosso a populisti e sovranisti che animano il Belpaese.

La sinistra è intenzionata a usare l’accusa di razzismo e xenofobia dilaganti in Italia per bandire e far fuori dalla scena politica i nuovi “partigiani” della resistenza. Cioè quelli che, attraverso manifestazioni di piazza e utilizzo dei social network, si oppongono a quella invasione africana in Italia voluta e promossa da una sinistra internazionale a libro paga di ricchi speculatori come George Soros.

Il partito boldriniano non è dello stesso avviso, e giustifica così la sua proposta di legge: “Nel nostro ordinamento è presente una normativa che punisce chi propaganda idee discriminatorie”. È vero. Ma nel nostro ordinamento è presente anche una normativa che autorizza i cittadini a manifestare pacificamente contro chi vuole seppellirci di profughi. Forse Boldrini di questo non ne è al corrente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mario Barbato

Mario Barbato - L'antifascismo era sacrosanto quando in Italia c'era il fascismo vero e proprio...Ora non ha più ragione di esistere, anche perché nessuno ha interesse a riesumare un movimento che è stato fautore di tragedie italiane. Il guaio è che adesso esiste un antifascismo solo di facciata. Ed è quello che usa la sinistra quando vuole "impiccare", come a Piazzale Loreto, tutti coloro che non si allineano alla sua politica, che sa tanto di "razzismo" verso gli italiani.

Lascia un tuo commento
Commenti
Claudio Bosisio
Claudio Bosisio

15 novembre 2018 - 18:39:21

Non si può proporre una legge per bandire lei?

0
Rispondi