Iscriviti

L’associazione finanziata da Soros: "I migranti non possono essere portati in Albania"

L’Asgi, sostenuta dal miliardario americano, sostiene che il trasferimento a Tirana dei profughi può essere un "allontanamento coatto". Salvini: "Scappano dalla guerra e fanno gli schizzinosi su dove andare?"

Politica
Pubblicato il 28 agosto 2018, alle ore 13:29

Mi piace
2
0
L’associazione finanziata da Soros: "I migranti non possono essere portati in Albania"

George Soros, il magnate americano che sta finanziando l’invasione africana in Europa attraverso la sua Open Society Fondation, torna di nuovo a far parlare di sé in merito alla vicenda della nave Diciotti. Dichiarando, tramite un’associazione da lui sovvenzionata (la Asgi) che il trasferimento dei profughi in Albania è un “allontanamento coatto”.

Questo nonostante Tirana si sia resa disponibile ad accogliere nel proprio Paese 20 dei 140 profughi sbarcati a Catania perché, come ha dichiarato il primo ministro Edi Rama, “per anni sono stati gli albanesi i profughi che emigravano in cerca di fortuna e l’Italia li ha aiutati. Adesso mi sembra doveroso che sia l’Albania ad aiutare l’Italia”.

Ma vallo a spiegare questo a Lorenzo Trucco, presidente dell’Asgi, che senza le sovvenzioni di Soros non pontificherebbe così tanto su questioni che non lo riguardano, il quale ha sostenuto che il trasferimento dei migranti in Albania non è fattibile, a meno che ci sia la volontà stessa dei profughi di andare a Tirana.

Una dichiarazione che potrebbe sembrare sensata, se non fosse per un particolare: molti profughi non intendono nemmeno restare in Italia, ma vorrebbero proseguire verso il Nord Europa, Germania e Svezia in testa, ma sono costretti a rimanere nel Belpaese perché l’Europa non li vuole, e intende accollare il fardello dell’immigrazione solo all’Italia.

Ciononostante, l’Asgi sostiene che non si possono mandare gli immigrati in Albania, visto che la penisola balcanica non è membro dell’Unione Europea, per cui il sistema di protezione internazionale previsto dalla giurisdizione albanese non è conforme a quello dell’Unione Europea. Omettendo però di dire che andare in Albania è per queste persone è pur sempre meglio che restare nell’inferno libico.

L’Asgi ha bollato l’azione del governo italiano come un’azione “totalmente illegittima e irresponsabile, ma anche inutile rispetto agli obiettivi che dichiara di perseguire”. Che è come dire che l’Italia deve farsi carico obbligatoriamente di tutti i profughi anche se altre nazioni si rendono disponibili ad accoglierli. Il che ci fa pensare che ci sia un disegno geopolitico contro l’Italia, manovrato proprio da personaggi come Soros.

La replica di Matteo Salvini non si è fatta attendere. Ed è stata una replica pungente: “Per il presidente dell’Asgi per portare gli immigrati della Diciotti in Albania occorre il loro consenso, altrimenti sarebbe allontanamento coatto. Ma come, dicono che scappano dalla guerra e fanno gli schizzinosi su dove andare??? Siamo al delirio”. Come dargli torto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mario Barbato

Mario Barbato - Il solito "benemerito" ungherese naturalizzato americano, vicino ai Rothschild, che continua la sua azione volta a sgretolare gli Stati sovrani per assoggettare l'umanità al capitalismo selvaggio. Un mondo dove gli immigrati sono visti come un tesoretto di schiavi da sfruttare per la finanza vorace. E visto che non possono essere capitalizzati in Africa, perché le condizioni socio-economiche ancora non ci sono, allora bisogna portali in Europa. Meglio ancora se in Italia, che è più vicina e più ricattabile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!