Iscriviti

Il web inferocito accusa Salvini per la tragedia dei migranti: "Vergognati per te i braccianti son vittime di serie B"

Il vicepremier Matteo Salvini, via Twitter, ha espresso la propria vicinanza alle vittime di Bologna e di Foggia dichiarando di voler contrastare il caporalato: sui social si è scatenato ugualmente l'inferno e le accuse verso il ministro son state feroci.

Politica
Pubblicato il 7 agosto 2018, alle ore 17:26

Mi piace
6
0
Il web inferocito accusa Salvini per la tragedia dei migranti: "Vergognati per te i braccianti son vittime di serie B"

Matteo Salvini ha espresso la propria vicinanza per le vittime di entrambe le tragedie, l’esplosione dell’autocisterna nei pressi di Bologna e lo scontro frontale tra un pulmino carico di braccianti immigrati e un autoarticolato: il web si è egualmente infiammato e il vicepremier è stato travolto da accuse molteplici.

Subito dopo l’esplosione di un’autocisterna, sul raccordo autostradale per la A14 a Bologna, il leghista ha scritto un messaggio per esprimere la sua vicinanza ai familiari della vittima e a quelli dei feriti: “Una preghiera per le vittime e i familiari dell’incidente di Bologna. Sono convinto che l’Italia abbia bisogno di viaggiare in maniera più sicura e di trasportare merci in maniera più efficiente”.

Ieri un gravissimo incidente stradale lungo la strada statale 16, all’altezza dello svincolo per Ripalta, nelle campagne di Lesina nel foggiano, ha causato la morte di 12 immigrati: un camion che trasportava cereali ha avuto uno scontro frontale con un furgoncino ove erano stipati i braccianti di origine africana sfruttati nella raccolta di pomodori.

Il ministro dell’interno ha rivolto un pensiero ai familiari delle vittime in Puglia, agli immigrati che lavoravano nei campi per una miseria, 5 euro l’ora: “Non si può andare avanti così, una preghiera per le vittime e le loro famiglie. Chiederò controlli a tappeto per combattere, in tutta Italia, sfruttamento e caporalato”.

Sul web in molti hanno accusato il vicepremier di aver dimenticato le vittime di Foggia: “Per fortuna di Salvini e di questa barzelletta di governo oltre alla strage di Foggia c’è pure l’esplosione di Borgo Panigale. Prima gli incidenti italiani” altri hanno osservato che doveva rivolgere un pensiero anche ai 12 morti pugliesi, oltre a quelli dell’altro giorno, ma che forse per lui non contano, sono diversi. Alcuni son divenuti decisamente feroci: “Tra un calamaro e un altro, puoi scrivere anche due righe su quello che sta succedendo a Borgo Panigale? Tu o qualche altro compagno di merendine/governo, date un colpo“.

Il premier Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti a margine del vertice in prefettura a Foggia, ha affermato che dietro queste morti non vi è dignità, solo lavoro sfruttato e che occorre immediatamente far qualcosa, stimolare gli imprenditori con meccanismi incentivanti perché siano portati a rinunciare a un pezzo di lucro per favorire condizioni di lavoro nel rispetto della dignità dei lavoratori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - L'odio gestisce il web, spesso la gente vomita il proprio risentimento senza neppure informarsi adeguatamente: credo che il dissenso si possa esprimere anche civilmente e non scadendo in contenuti inopportuni con il concetto sviluppato. Il capolarato esiste da anni, nell'indifferenza politica che niente a fatto per cercare di migliorare la situazione lavorativa di quelle donne e uomini sfruttati senza pietà.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!