Iscriviti

Gli Alpini scendono in campo contro Salvini e gli contestano una maglietta

Gli Alpini hanno deciso di contestare una maglietta indossata dal neo Ministro dell'Interno dal momento che non hanno alcuna intenzione di vedere il loro simbolo sugli indumenti indossati dai politici.

Politica
Pubblicato il 24 agosto 2018, alle ore 12:29

Mi piace
5
0
Gli Alpini scendono in campo contro Salvini e gli contestano una maglietta

In questi giorni si è continuato a parlare della nave Diciotti, l’imbarcazione con a bordo circa 150 migranti, e della durissima posizione del neo Ministro dell’Interno Salvini contro ogni tipo di sbarco. Un pugno duro al quale Salvini avrebbe sicuramente continuato a mantenere fede se non fosse stato per i 27 migranti presenti e minorenni ai quali è stato concesso di scendere a terra.

Matteo Salvini continua però a ribadire il concetto dei “porti chiusi” ma contro di lui a schierarsi è anche parte del suo governo visto che non sembrano essere del suo stesso avviso il Presidente della Camera Fico e il Ministro delle Infrastrutture Toninelli“No way” continua però a ribadire il Ministro dell’Interno facendo riferimento al modus operandi australiano senza però accogliere consensi.

“Non temo assolutamente nulla. Ho la coscienza più che a posto. Ieri ho parlato con il presidente Conte, che è persona con cui lavoro benissimo e con cui siamo in perfetta sintonia da due mesi e mezzo” ha infatti dichiarato Salvini ai microfoni di Rtl. Oltretutto il Ministro ha altresì speso alcune parole per commentare la scritta apparsa su un muro di Rovereto contro di lui etichettando come vigliacchi chi cerca continuamente di intimidirlo.

A dire la loro, insieme a Roberto Saviano, anche l’Associazione Nazionale degli Alpini che oltretutto contestano a Salvini una maglietta indossata durante un suo comizio: “Si afferma che ogni eventuale accostamento dei nostri simboli a situazioni politiche, personaggi politici o altro non è assolutamente promosso né voluto dall’ANA“ hanno infatti sottolineato gli amministratori della pagina social degli Alpini.

La polemica sarebbe stata innescata proprio dal presidente della sezione milanese dell’Associazione nazionale alpini, Luigi Boffi che ha espresso al presidente nazionale la sua “indignazione” in quanto non è l’ANA a seguire la Lega, ma è Salvini che furbescamente usa gli Alpini per i suoi scopi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Dopo la Guardia Costiera anche gli Alpini sembrano schierarsi contro il neo Ministro dell'Interno Salvini. Forse finite tutte le proteste la politica finalmente potrà proseguire senza intoppi ma sinceramente trovo veramente assurdo che il presidente della sezione milanese dell’Associazione nazionale alpini, Luigi Boffi si indigni in questo modo per una maglietta.

Lascia un tuo commento
Commenti
Vincenzina Rocchella
Vincenzina Rocchella

24 agosto 2018 - 17:39:32

E fanno bene. Si impossessano di tutto e senza permesso, sti politici...sich!

0
Rispondi