Iscriviti

De Magistris risponde a De Luca: "Delirio di onnipotenza, va aiutato"

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, risponde alle accuse mosse dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca: "Non rispetta il territorio che governa".

Politica
Pubblicato il 22 marzo 2018, alle ore 17:27

Mi piace
3
0
De Magistris risponde a De Luca: "Delirio di onnipotenza, va aiutato"

Non risparmia nessuno il governatore della Campania, Vincenzo De Luca e, dopo aver attaccato il Movimento 5 Stelle, esprime tutto il suo disappunto sull’amministrazione di Napoli, guidata dal sindaco Luigi De Magistris. De Luca, dopo aver apostrofato l’amministrazione di Dema come il più grande disastro amministrativo d’Italia, ha accusato il sindaco di pilotare i centri sociali.

La risposta di De Magistris non si è fatta attendere molto, accusando il governatore di soffrire di delirio di onnipotenza e di non voler in alcun modo instaurare un dialogo con l’amministrazione. Il sindaco, inoltre, ha invitato il governatore a chidere pubblicamente scusa ai cittadini per le affermazioni sui presunti legami elettorali tra camorra e Movimento.

Lapidaria anche la risposta sulla questione centri sociali, i quali sembrerebbero pilotati, come precisato tra le righe da De Luca, da quest’amministrazione o dai movimenti politici vicino a Dema. Il sindaco di Napoli è stato molto chiaro e senza peli sulla lingua ha fatto sapere di essere pronto a querelare De Luca per calunnia qualora si lasciasse andare ad altre simili considerazioni.

De Magistris, inoltre, ha espresso il suo disappunto per il suo operato sulla città di Napoli contestatogli da De Luca, accusato di disprezzare Napoli. “Anche nelle frasi che gli scappano, De Luca ha uno sprezzo per Napoli, ha un problema va aiutato. Sono responsabile della salute cittadina a Napoli, se serve una mano sono qui. La Regione non ha salvato Napoli. De Luca cominci a dialogare con la città per uscire dall’isolamento di delirio di onnipotenza”.

Infine, il sindaco di Napoli si è lasciato andare sui progetti politici futuri, aprendo ad una sua possibile candidatura proprio come governatore della Campania. Sono in tanti a chiedergli di scendere in campo per la Regione, come ha spiegato il sindaco e, a detta sua, potrebbe vincere proprio contro De Luca a mani basse.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - L'antipatia tra De Magistris e De Luca non è certamente cosa nuova, e nessuno dei due ne ha mai fatto segreto. Allo stato attuale, però, entrambi dovrebbero abbassare i toni e mettere antipatie personali da parte. Smettere di insultarsi reciprocamente ed iniziare a fare qualcosa di concreto, per Napoli da un lato, per l'intera regione dall'altro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!