Iscriviti

Assessore augura a Salvini la sedia elettrica. Si chiedono le dimissioni

Un assessore della pubblica istruzione commenta un video del vice premier Matteo Salvini. Eliminato immediatamente il commento inopportuno e vengono chieste le dimissioni del politico.

Politica
Pubblicato il 13 settembre 2018, alle ore 12:39

Mi piace
4
0
Assessore augura a Salvini la sedia elettrica. Si chiedono le dimissioni

Continuano le dure e lunghe battaglie contro i cyberbullismo, ovvero i commenti, atteggiamenti e gli insulti tramite il web ed in particolar modo nei social media. Spesso le persone si dimenticano che tramite internet si è in contatto in egual modo con delle persone reali, e si lasciano andare a commenti e giudizi cattivi e spesso anche violenti. Ma se è il ramo politico il primo a portare avanti questa guerra, ecco che proprio un assessore alla pubblica istruzione, scrive un commento che lascia sconcertati i politici in primis.

Valentina Pavan, assessore della pubblica istruzione del Comune di San Stino di Livenza, in provincia di Venezia, commenta il video della diretta Facebook fatta dal vice premier Matteo Salvini il 7 settembre. Molti sono stati i commenti rilasciati sotto a quel filmato, ma a prendere l’intera attenzione è proprio quello di Pavan che scrive: “Sei fortunato che la sedia elettrica è stata abolita, signor ministro.

Chieste le dimissioni dell’assessore

Durissima la reazione di tutta la Lega una volta letto il commento, che chiede le dimissioni di Valentina Pavan.

Il primo a commentare l’accaduto è Luca Tollon, il segretario provinciale della Lega per il Veneto Orientale. Tollon oltre a prendere le distanze da un commento tanto pesante, chiede anche al sindaco del Comune di allontanare l’assessore, e di condannare determinati atteggiamenti sul web. Tollon infatti, afferma che è sempre stato tra i suoi compiti principali quello di ridurre il cyberbullismo e di mostrare per primo il comportamento che bisogna avere all’interno del mondo di internet, e vedere che un collega politico lascia con leggerezza commenti di questa portata, lo trova assolutamente inappropriato.

Arriva anche la risposta del Sindaco del Comune di San Stino di Livenza, Matteo Cappelletto, tirato in causa dalla Lega. Cappelletto prende le difese della Pavan, condannando sicuramente il commento ma cercando di mettere fine ad una discussione per lui portata fin troppo all’esagerazione. Il Sindaco aggiunge anche che il Comune ha problemi ben più grandi da affrontare.

Valentina Pavan porge le sue scuse al vice premier Salvini, condannando per prima il suo commento e assicurando che non si sarebbe più verificata una cosa di questo genere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Si fa sempre presto a parlare di cyberbullismo e a condannare chi commenta in modo inappropriato, ma poi siamo i primi che spinti dalla collera o dalla disapprovazione, scriviamo o ci comportiamo in modo cattivo o aggressivo. Dovremmo tutti quanti farci un esame di coscienza e pensare cento volte prima di lasciare un commento, qualsiasi esso sia. Dobbiamo tutti chiederci "E se lo scrivessero a me?"

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!