Iscriviti

Arriva un’altra condanna per Travaglio: dovrà risarcire Tiziano Renzi con 50mila euro

Il Fatto Quotidiano, a ottobre, fu già condannato a pagare 95mila euro per aver diffamato Tiziano Renzi. Oggi un'altra condanna: dovrà versargli altri 50mila euro

Politica
Pubblicato il 17 novembre 2018, alle ore 13:21

Mi piace
2
0
Arriva un’altra condanna per Travaglio: dovrà risarcire Tiziano Renzi con 50mila euro

Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano, è stato nuovamente condannato dalla magistratura a risarcire Tiziano Renzi, padre dell’ex premier del Partito Democratico Matteo Renzi, per averlo diffamato durante un intervento televisivo. Il direttore del Fatto dovrà versargli una cifra di 50.000 euro.

Renzi junior non ha nascosto la soddisfazione per aver visto, per le seconda volta in un mese, il Fatto Quotidiano condannato a versare soldi al papà. La prima volta era successo il 22 ottobre di quest’anno, quando i giudici avevano obbligato il quotidiano di Travaglio a devolvere a beneficio di Tiziano Renzi una somma pari a 95mila euro per un articolo ritenuto diffamatorio.

In quell’occasione Matteo Renzi aveva avvertito: “È solo l’inizio”, volendo insinuare che presto sarebbero giunte altre denunce. E così è stato. “Non si può diffamare una persona senza essere chiamati a risponderne – hanno commentano dal quartier generale del Partito Democratico – è una lezione che spero impari anche Marco Travaglio“. 

La sentenza

Il direttore del Fatto, dopo la sentenza, aveva lanciato un appello ai lettori, invitandoli a sostenere finanziaramente il quotidiano dato che quei 95.000 euro potevano pesare come un macigno sulla sopravvivenza del giornale. Ma mentre lui lanciava appelli per raccogliere fondi, i giudici continuavano il loro lavoro inquisitorio, aggiungendo altri 50.000 euro da sborsare a beneficio di Renzi senior.

Il Partito Democratico, ovviamente, ha applaudito alla decisione dei giudici. Come ha fatto il senatore Dario Stefano: “Diffamare e raccontare fake news non è giornalismo, non è cronaca. Ed è giusto che abbia un prezzo da pagare. Travaglio inizi a fare economie per onorare la Giustizia“, ha sostenuto felice e contento il senatore piddino. Dimenticando però tutte le volte che gli esponenti del suo partito sono finiti sul banco degli imputati per corruzione e appropriazione indebita.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mario Barbato

Mario Barbato - Strano che un tipo astuto come Travaglio abbia sbagliato bersaglio come l'ultimo degli sprovveduti. Eppure doveva saperlo che un conto è colpire Berlusconi,nemico della sinistra, e un conto è volgere la lancia contro il papà dell'ex segretario PD. E' possibile che Travaglio abbia pensato di poter colpire impunemente la sinistra, di cui il suo giornale è portavoce? Ora che è stato ricondotto all'ordine dalla magistratura rossa, come nei regimi sovietici, dovrà accontentarsi di infierire un po' di più sul solito Berlusconi o su Salvini, risultando meno condannabile ai fautori del Pensiero Unico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!