Iscriviti

All You Can Eat: il ristorante chiude perché i clienti mangiano tutto e l’attività va in bancarotta

Il ristorante cinese è stato costretto a chiudere in seguito ad una promozione rivelatasi fallimentare e poco opportuna in ambito economico: ecco tutti i dettagli.

Notizie Incredibili
Pubblicato il 22 giugno 2018, alle ore 10:14

Mi piace
6
0
All You Can Eat: il ristorante chiude perché i clienti mangiano tutto e l’attività va in bancarotta

Un ristorante cinese con formula All you can eat che si trova a Chengdu (Sichuan) ha dovuto chiudere a causa di una promozione che ha fatto indebitare il locale in maniera eccessiva. All you can Eat è una tipologia del ristorante che serve cibi a prezzi modici in modalità buffet.

In particolare, nel corso degli ultimi anni, sia la cucina giapponese che quella cinese che utilizzano questa formula di commercio, hanno riscosso molto successo tra la popolazione mondiale. Ogni giorno, infatti, affluiscono molte persone in questa tipologia di ristoranti che di volta in volta offrono promozioni molto allettanti.

La motivazione della chiusura

La motivazione della chiusura del ristorante in questione potrà sembrare strana ad alcuni. Il Jaimener – questo il nome del ristorante con la formula All you can Eat – è stato infatti costretto a chiudere perché, applicando una delle tante offerte proposte di volta in volta, è stato letteralmente preso d’assalto dai cittadini che hanno portato sul lastrico i proprietari del ristorante. Uno dei proprietari del ristorante ha riferito ad un quotidiano locale le motivazioni della chiusura.

L’uomo racconta che, dopo l’avvio della promozione, fin dalle prime ore del mattino la folla davanti il suo punto vendita era incessante. L’offerta proposta prevedeva infatti una spesa di soli 120 yuan (13 euro). I clienti hanno dunque approfittato dell’opportunità che sembrava essere un vero e proprio affare per loro, mentre per i proprietari ciò ha portato ad un debito di ben 60 mila euro con i fornitori.

Le parole di uno dei titolari

Quando viene lanciata una promozione, lo scopo principale è quello di apportare maggiori guadagni al punto vendita, o ristorante che sia. I proprietari dell’All you can Eat in questione, hanno invece ideato questa tipologia di offerta per attirare più clienti, in modo da fidelizzarli al proprio ristorante anche per il prossimo futuro. La ‘strategia’ in questione non si è rivelata però la più adatta dato che Jaimener è andato in bancarotta nel giro di poche settimane.

I proprietari hanno dichiarato ad un quotidiano locale che erano a conoscenza del fatto che avrebbero perso dei soldi con questa tipologia di offerta, ma non si aspettavano di certo una somma così elevata. Durante il corso delle giornate si presentavano al ristorante 500 e più persone con delle lunghissime code che partivano già fin dalle 8 del mattino.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonella D'amico

Antonella D'amico - Il ristorante Jaimener aveva aperto soltanto a dicembre dell'anno scorso e da dopo l'introduzione dell'offerta in questione, tutti i dipendenti hanno dovuto lavorare per più di 12 ore al giorno, cosa non proprio opportuna e giusta. Purtroppo alcune scelte commerciali, se non ben ponderate, possono avere delle conseguenze molto spiacevoli.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

22 giugno 2018 - 19:01:54

Per fortuna che è avvenuto in Cina: diversi equivalenti nel pavese potrebbero dare la colpa a me...

0
Rispondi