Salerno, chiuse due discoteche: ospitavano più del doppio delle persone consentite (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 9 dicembre 2018, alle ore 16:45

Salerno, chiuse due discoteche: ospitavano più del doppio delle persone consentite

La strage di venerdì notte in provincia di Ancona ha evidenziato un problema di alcuni locali italiani: il sovraffollamento. Per scoraggiare i proprietari “furbi” sono scattati i controlli in diverse zone d’Italia e nella notte tra sabato e domenica due locali in provincia di Salerno sono stati sequestrati. Nello specifico sono stati i carabinieri della compagnia di Sala Consilina, provincia di Salerno, a chiudere due discoteche del Vallo Di Diano.

Salerno, chiuse due discoteche: ospitavano più del doppio delle persone consentite

I militari guidati dal capitano Davide Acquaviva hanno posto i sigilli ai due locali e contestualmente denunciato i rispettivi titolari per apertura abusiva di locali di pubblico intrattenimento, proprio perché è stata riscontrata la presenza di persone oltre la soglia consentita. In una delle due il numero delle persone presenti era più del triplo di quello consentito: 500 persone in un locale che ne poteva ospitare massimo 150.

Salerno, chiuse due discoteche: ospitavano più del doppio delle persone consentite

In un’altra, invece, esattamente il doppio: 400 a fronte della capienza massima autorizzata di 200. Entrambi i titolari sono stati sanzionati con una multa di 18mila euro. Altri controlli anche a San Pietro al Tanagro, dove in un locale oltre al problema del sovraffollamento c’erano anche le uscite di sicurezza inaccessibili. Un pub di Atena Lucana aveva organizzato uno spettacolo musicale ma senza avere la licenza per la musica. In tutti i locali sono state riscontrate anche violazioni delle norme antincendio.