Ritirati piatti dalla mensa scolastica, si fondono con il cibo caldo: intervengono i Nas (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 16 gennaio 2019, alle ore 14:19

Ritirati piatti dalla mensa scolastica, si fondono con il cibo caldo: intervengono i Nas

Casale Monferrato, i piatti della mensa si fondono col cibo caldo. A scuola arrivano i Nas

Sequestrati oltre 4000 piatti e posate biodegradabili perchè si fondevano con il cibo. Sono intervenuti i Nas di Alessandria.

In una scuola media di Casale Monferrato in provincia di Alessandria, i Nas hanno sequestrato oltre 4000 piatti e posate biodegradabili usate nella mensa scolastica perché questi si fondevano con le temperature calde del cibo servito ai ragazzini.

Ritirati piatti dalla mensa scolastica, si fondono con il cibo caldo: intervengono i Nas

A dare l’allarme è stata una mamma che, dopo aver ascoltato la testimonianza di sua figlia di 12 anni, si è subito recata ai Carabinieri per denunciare il fatto. Secondo il racconto della ragazzina il suo piatto è rimasto attaccato alla sua mano e si era completamente sciolto insieme alla polenta. Da quì è partita l’inchiesta e il materiale sequestrato dai Nas è stato spedito all’Arpa, Agenzia regionale per l’ambiente, per effetturare i dovuti controlli sui piatti e le posate, verificando fino a quale temperatura resistono prima di fondersi col cibo della mensa.

Ritirati piatti dalla mensa scolastica, si fondono con il cibo caldo: intervengono i Nas

Biagio Carillo, comandante dei carabinieri del Nas di Alessandria ha spiegato che “le analisi dovranno chiarire se la tenuta della plastica alle fonti di calore sia adeguata o meno. L’intervento del Nas si è reso necessario per scongiurare pericoli per la salute”. La ditta fornitrice ora rischia una pesante multa, a partire da 6mila euro per aver messo in pericolo la salute di centinaia di ragazzini. Non si esclude la denuncia penale. Da quello che è emerso fino ad ora, pare che i piatti e le stoviglie non fossero a norma di legge.