Le persone che dicono parolacce e imprecazioni sono più affidabili, oneste e trasparenti (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 29 giugno 2018, alle ore 15:42

Le persone che dicono parolacce e imprecazioni sono più affidabili, oneste e trasparenti

Per coloro che vengono spesso criticato per il loro linguaggio “sporco”, arriva una buona notizia per voi: Siete onesti, affidabili e trasparenti!

Alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge, dell’Università di Maastricht, dell’Università di Hong Kong e Stanford hanno scoperto che coloro che imprecano di più hanno più probabilità di essere persone oneste, trasparenti e affidabili.

Lo studio è stato condotto su 276 persone ed hanno analizzato le interazioni di 73.789 persone su Facebook e hanno misurato i punteggi medi di parolacce rispetto all’indice di integrità per ogni

Le persone che dicono parolacce e imprecazioni sono più affidabili, oneste e trasparenti

stato degli Stati Uniti. Il loro studio, che è stato pubblicato nella rivista Social Psychological and Personality Science, ha concluso “esiste una relazione positiva costante tra parolacce e onestà, la volgarità è associata a minori menzogne e inganni a livello individuale e con maggiore integrità nella società”.

Il coautore David Stilwell dell’Università di Cambridge ha dichiarato ai giornali: “La cosa principale che abbiamo trovato è il filtrare la lingua quando parli, quindi probabilmente stai anche filtrando quello che stai dicendo. È meno probabile che tu

Le persone che dicono parolacce e imprecazioni sono più affidabili, oneste e trasparenti

abbia a che fare con ciò che pensi ma hai più a che fare su ciò che pensi che gli altri vogliano sentire.”

Una persona che non pensa a moderare il suo linguaggio, tende ad essere più sincera e a dire ciò che pensa davvero quindi a più onesta e genuina.

Nel laboratorio, quando ai partecipanti è stato chiesto il motivo per cui parlavano in modo volgare, la maggioranza ha risposto che è il loro modo di esprimere emozioni negative e dire la verità. I partecipanti hanno detto anche che, nella loro esperienza, spesso hanno giurato di