Hilary Duff, la confessione shock dopo il parto: “Ho bevuto la mia placenta, era deliziosa” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 12 novembre 2018, alle ore 15:05

Hilary Duff, la confessione shock dopo il parto: “Ho bevuto la mia placenta, era deliziosa”

Hilary Duff ha svelato che bere il suo frullato di placenta dopo la nascita della sua secondogenita era “delizioso”.

Hilary Duff ha recentemente dato il benvenuto al suo secondo bambino, la cantante e attrice ha già una bambina Banks Violet con il fidanzato Matthew Koma. Hilary ha rivelato che dopo aver dato alla luce Banks Violet ha bevuto la sua placenta mescolandola in un frullato: “Era delizioso non ho bevuto un frullato così delizioso da quando avevo 10 anni”, ha detto l’ex stellina Disney nel podcast del dottor Elliot Berlin “Gravidanza informata”, come riportato da noti siti.

Hilary Duff, la confessione shock dopo il parto: “Ho bevuto la mia placenta, era deliziosa”

La maggior parte dei medici non consiglia di mangiare la placenta, poiché probabilmente non ha alcun beneficio per la salute e potrebbe effettivamente essere dannosa per la madre e il bambino.

Hilary Duff ha fatto quello che molte altre mamme celebri hanno fatto, bere la placenta. Nell’ultimo episodio del podcast Informed Pregnancy del Dr. Berlin, la trentunenne ha parlato di cosa significasse partorire e tra i vari argomenti, ha parlato di quanto fosse abituale per lei bere un frullato con la placenta.

Hilary Duff, la confessione shock dopo il parto: “Ho bevuto la mia placenta, era deliziosa”

Ha anche svelato che, per non far sentire il “gusto” della placenta, ha aggiunto nel suo frullato tutti i tipi di bacche e succo di frutta. Nonostante sia rischioso, ha affermato che il suo frullato era molto delizioso. In realtà, bere la placenta non è così “divertente” ma aggiungendo degli aromi è riuscita a renderlo gustoso.

Il discorso sulla placenta non si è fermato qui, ha anche rivelato di aver  trasformato la placenta in cubetti di ghiaccio per i futuri frullati, però la cantante ha ammesso di essere stata un po’ scettica inizialmente riguardo questa sua abitudine.