Francia: calciatore espulso per 5 anni dai campi per aver morso il pene di un avversario (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 22 febbraio 2020, alle ore 19:56

Francia: calciatore espulso per 5 anni dai campi per aver morso il pene di un avversario

Ogni settimana, nei campionati sportivi di tutto il mondo, vengono squalificati migliaia di giocatori. Chi per somma di ammonizioni, chi per espulsioni dirette, chi per comportamenti illegali avvenuti fuori dal terreno di gioco. In Francia un calciatore è stato squalificato per cinque anni per un motivo oggettivamente incredibile. L’atleta ha infatti dato un morso a un avversario. Ma non in un posto qualunque.

Francia: calciatore espulso per 5 anni dai campi per aver morso il pene di un avversario

Il calciatore ha infatti colpito i gioielli di famiglia del suo avversario. Il tutto è avvenuto quando la partita era finita da diverso tempo. Pare infatti che una rissa abbia avuto luogo nel parcheggio dell’impianto sportivo dove qualche minuto prima Terville e Soetrich si erano sfidati per un match del campionato francese di seconda divisione.

Francia: calciatore espulso per 5 anni dai campi per aver morso il pene di un avversario

Il tutto è avvenuto a novembre ma la notizia sta circolando solo da qualche giorno, a seguito della decisione sulla squalifica. È successo che dopo la partita due calciatori abbiano iniziato a litigare animatamente, con ogni  probabilità per un episodio capitato durante i 90 minuti di gioco. Un atleta del Terville è intervenuto per calmare gli animi ma un altro membro della squadra avversaria non ha apprezzato il gesto e ha, per l’appunto, morso il suo pene.