Ecco come sono oggi i protagonisti di American Pie (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 13 settembre 2017, alle ore 12:54

Ecco come sono oggi i protagonisti di American Pie

Vi ricordate American Pie? Si tratta indubbiamente di una delle saghe demenziali più famose di tutta la storia del cinema, conta otto episodi (quattro principali e quattro spin-off) ed è sicuramente uno dei capisaldi più inossidabili del culto delle commedie demenziali statunitensi. Ma vi ricordate com’erano gli attori all’epoca? Beh è passato un bel po’ di tempo, dal momento che il primo film della tetralogia è datato 1999. Ecco come sono oggi i protagonisti di American Pie! Seann Willaim Scott è un’istituzione nel campo dei film comici, in particolare l’abbiamo visto in diverse opere ad elevato tasso di demenzialità, come ad esempio Fatti Strafatti e Strafighe o Final Destination (un thriller/horror dall’humor nero decisamente pronunciato).

Ecco come sono oggi i protagonisti di American Pie

Jennifer Coolidge fu particolarmente apprezzata dai ragazzi per il suo ruolo di matura seduttrice, tant’è che in brevissimo tempo l’attrice, grazie ad American Pie, divenne il sogno erotico ricorrente di moltissimi adolescenti in tutto il mondo. Nelle pellicole Jennifer interpretava la madre di Steve Stifler (Seann William Scott), ed è una delle figure che ha contribuito in maniera significativa ad alimentare il culto delle milf in tutto il mondo. Specialmente quando si tratta delle madri dei propri migliori amici.

Ecco come sono oggi i protagonisti di American Pie

Se Jennier Coolidge incarnava la parte dell’esperta seduttrice che tutti gli adolescenti avrebbero voluto incontrare, di contro Noah Levenstein era il padre un po’ goffo e comico del protagonista della serie Jim Levenstein, il tipico uomo di media borghesia statunitense capace però di stare vicino al figlio maldestro ed imbranato con consigli decisamente particolari e ad alto tasso di comicità. Anch’egli è stato una vera colonna portante della saga di American Pie, e fu interpretato da Eugene Levy.