Iscriviti

Cubo di Rubik: come risolverlo in 30 secondi

Un dispositivo programmato e inserito nel cuore del cubo di Rubik è in grado di ricomporlo in mezzo minuto. A inventare questa ora facile soluzione un giapponese che ha postato il video su YouTube

Notizie Curiose
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 09:57

Mi piace
10
0
Cubo di Rubik: come risolverlo in 30 secondi

Tutti, almeno una volta in vita, hanno preso in mano il cubo di Rubik e cercato di ricomporre i tasselli colorati delle sue sei facce. C’è chi dopo qualche tentativo c’è riuscito e chi invece, presto o tardi, ha rinunciato. Un inventore giapponese lo rende ora automatico nella soluzione, per vederlo risolto bastano un motore nascosto al suo interno e una manciata di secondi.

Come risolverlo

Bastano precisamente 30 secondi per vedere il cubo di Rubik ricomposto tassello per tassello in base ai colori. Ad inventare il meccanismo è stato un giapponese di Tokio, il quale ha ideato un piccolo motore programmato con una piattaforma hardware che una volta inserito nel cubo di Rubik, automaticamente risolvere il rompicapo allineando tutti i tasselli dello stesso colore su un’unica faccia.

L’inventore, dopo due anni di lavoro per studiare le mosse da automatizzare, ha postato un video su YouTube mostrando così che la sua invenzione funziona: “una volta che le facce del cubo vengono spostate, si attiva riportando tutti i colori nella stessa posizione in 30 secondi” si legge in video.repubblica.it dove è stato riproposto il video.

La riflessione Tgom24 sposta l’attenzione su ciò che verrà a mancare con questa invenzione e scrive che “toglierà il divertimento e il gusto della sfida a molti appassionati del twisty puzzle 3D” facendole “perdere tutto il suo fascino” che durava da anni.

Il cubo di Rubik è stato inventato dall’ungherese Ernő Rubik nel 1974. Inizialmente il gioco non aveva avuto molto successo se non in alcuni circoli scientifici. Quando Rubik, nel 1980, dirige una rivista di giochi, “… És játék” ossia “… e giochi“, anche il gioco del cubo comincia a diffondersi con il suo nome. In molti lo acquistano perché vogliono provare a risolverlo e in breve tempo Rubik, grazie al cubo, diventa la persona più ricca del Paese.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Non ho mai risolto il cubo di Rubik e non ne ho mai avuto uno. Mi è capitato tra le mani mentre qualcuno accanto a me fremeva per provare. L'ho sempre ceduto in attesa di averne uno con calma. Non è mai successo. Ma non succederà mai che ne prenda uno automatizzato. Complimenti a chi l'ha ideato, ma spero non entri nel mercato!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!