Bimba versa per errore il succo sulla Xbox: il patrigno la picchia a morte (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 16 gennaio 2019, alle ore 14:41

Bimba versa per errore il succo sulla Xbox: il patrigno la picchia a morte

Follia in Illinois, nel Midwest degli Stati Uniti, al confine con il Wisconsin, dove un ragazzo del posto è accusato di aver picchiato a morte la figlia della sua ragazza solo perché aveva versato del succo sulla sua Xbox.
Johnathan Fair, 19 anni, originario di Waukegan, dovrà affrontare in tribunale l’accusa di omicidio di primo grado. Ora è in carcere in attesa del processo.

Bimba versa per errore il succo sulla Xbox: il patrigno la picchia a morte

La piccola Skylar Mendez, 4 anni, figlia della sua fidanzata è morta in ospedale pochi giorni dopo la brutale aggressione. Il procuratore Steve Scheller ha spiegato che Fair quel giorno stava facendo da babysitter alla bambina, quando all’improvviso la piccola ha inavvertitamente versato del succo di frutta sulla console del gioco. È in quel preciso momento che il 19enne è andato su tutte le furie.

Bimba versa per errore il succo sulla Xbox: il patrigno la picchia a morte

Il “patrigno” l’ha colpita più volte fino a lasciarla svenuta a terra. I pubblici ministeri dicono che lui ha tentato di giustificarsi dicendo «volevo solo punirla». Fair ha comunque confermato alla polizia di aver stretto la bambina “davvero forte” e di averla picchiata. Ma questa ricostruzione sarebbe solo in parte corrispondente alla realtà. L’aggressione potrebbe essere stata persino più brutale.