Allarme epatite in Italia: 12 persone in ospedale per colpa della curcuma negli integratori (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 21 maggio 2019, alle ore 11:49

Allarme epatite in Italia: 12 persone in ospedale per colpa della curcuma negli integratori

Giorni di apprensione in tutta Italia: in diverse città della nostra penisola si sono registrati casi di ricovero in ospedale di soggetti con epatite acuta. Parlando con i pazienti, i medici hanno stabilito che in tutti i casi si è trattato di una malattia provocata da qualcosa che i soggetti in questione avevano ingerito. Successivamente si è arrivati a una conclusione più specifica: la “colpa” era degli integratori alla curcuma.

Allarme epatite in Italia: 12 persone in ospedale per colpa della curcuma negli integratori

Giovedì i casi registrati erano sei. Nella giornata di ieri se ne sono aggiunti dei nuovi, fino ad arrivare a dodici. Lo ha comunicato l’Istituto Superiore di Sanità. Le persone ricoverate sono state colpite da epatte colestatica acuta. Dopo alcuni approfondimenti si è arrivati a una conclusione certa: la colpa era della curcuma, più nello specifico della piperina (un estratto del pepe).

Allarme epatite in Italia: 12 persone in ospedale per colpa della curcuma negli integratori

C’è da specificare che gli intossicati avevano preso integratori di marche diverse: solo una marca era stata consumata da tre o quattro soggetti. Quel che è certo è che la curcuma, in condizioni normali, non è affatto tossica, essendo usata in cucina da secoli. Rimane quindi da chiarire il motivo per cui c’è stata una contaminazione del genere, che sta facendo preoccupare molti.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA