Iscriviti

Un gatto maltrattato viene salvato grazie alle prove ottenute da un video

La sezione operativa dei Carabinieri di Belpasso (Catania) è riuscita a salvare un gatto che veniva maltrattato continuamente dalla sua padrona grazie alle prove emerse da un video girato con uno smartphone.

Natura e Animali
Pubblicato il 6 marzo 2018, alle ore 09:09

Mi piace
16
0
Un gatto maltrattato viene salvato grazie alle prove ottenute da un video

C’è chi ama gli animali, chi è indifferente e chi non li sopporta, e giustamente li evita. Purtroppo c’è anche chi gli animali li odia e, seppur ne sia di conscio di questo, li tiene con sé, provocando a loro vessazioni nel corso di ogni giornata trascorsa insieme.

E’ quello che è avvenuto a Belpasso, in provincia di Catania: un gatto vive in una casa in un condominio di questa località, ma è chiaro da tempo che la convivenza tra il felino e la sua padrona non sia delle migliori; spesso tutti coloro che abitano in quella zona hanno udito i lamenti del gatto e la furia della signora che si scagliava su di lui.

Talvolta il vicinato ha potuto assistere anche con i propri occhi ai maltrattamenti subiti dal gatto, perché questo usciva sul balcone posto ad un piano elevato della palazzina, seguito dalla sua padrone che lo malmenava con oggetti e con le proprie mani, senza provare pietà per il povero felino.

Quando per alcuni di questi vicini la misura è stata colma, qualcuno di loro ha pensato di riprendere con il proprio cellulare i maltrattamenti che il gatto era costretto a provare quando la sua padrona-aguzzina veniva sulla balconata. Registrato il filmato, questo è stato inviato alla sezione operativa dei Carabinieri di Belpasso.

Tramite la persona di Enrico Rizzi, presidente della protezione animali della sezione di Catania, è stata effettuata la denuncia e gli uomini dell’Arma, nel giro di due ore, hanno provveduto a salvare il gatto, un simil siamese, da quel destino atroce che era costretto a sobbarcarsi ogni giorno.

La donna, che, secondo le testimonianze dei vicini, talvolta arrivava pure a mordere il felino, verrà denunciata per maltrattamento nei confronti degli animali, mentre il gatto è stato portato al sicuro in una sede che accoglie animali da compagnia in stato di randagismo e si attende che giungano richieste per accoglierlo in una nuova famiglia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Non è concepibile che avvengano fatti del genere. Chi odia gli animali dovrebbe semplicemente starne lontano, non possederli per poi maltrattarli e vessarli ogni giorno. Nel caso analizzato non c'è stata omertà, i vicini hanno inviato un filmato ai Carabinieri, che hanno raccolto prove più che sufficienti per salvare il gatto nel giro di due ore e denunciare la sua padrona, che in realtà vestiva le sembianze di un'aguzzina spietata. Tale persona va punita come prevede la legge.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!