Iscriviti

In provincia di Lecco una donna ritrova il proprio gatto dopo otto anni

E' impensabile pensare di ritrovare un gatto, un animale molto indipendente, dopo otto anni che scompare da casa: invece questo è quanto si è verificato al gatto Matisse ed alla sua padrona a Cremeno, in provincia di Lecco.

Natura e Animali
Pubblicato il 14 febbraio 2018, alle ore 14:27

Mi piace
16
0
In provincia di Lecco una donna ritrova il proprio gatto dopo otto anni
Pubblicità

Una donna di Cremeno, paese in provincia di Lecco, nell’aprile del 2010 si affezionò tantissimo a un gatto bianco, Matisse, che un’amica aveva ritrovato nella legnaia dell’Istituto Don Guanella, nella città di Lecco. La signora Anna Colpi venne a conoscenza della storia di quel gatto e lo prese con sé, come con un vero e proprio colpo di fulmine.

Anna ha portato con sé Matisse nella sua casa di Maggio, frazione di Cremeno, comune della Valsassina: il gatto si è adattato rapidamente all’ambiente della montagna ed alla vita tra campi e boschi, rispetto alla confusione della città, e per tre mesi è rimasto assieme ad Anna, fino al lontano 11 luglio 2010, quando il gatto Matisse non fece più ritorno a casa.

La donna è rimasta in confusione e per un po’ di giorni, in quella lontana estate, si è messa alla ricerca del suo Matisse in tutte le zone circostanti alla sua casa, senza esito: dopo alcune settimane Anna si è arresa all’idea che il gatto fosse morto per l’incontro con qualche animale aggressivo o per un incidente stradale.

Anna, però nel fondo del suo cuore ha serbato la speranza che Matisse fosse ancora vivo, pubblicando le sue foto sui social network e su siti di associazioni animaliste del Lecchese, lasciando in vita almeno il proprio ricordo del suo amato gatto bianco.

Gli anni sono trascorsi senza segnalazioni fino all’inizio di febbraio 2018, quando una ragazza di Bosisio Parini ha postato sul Web la foto di un gatto del tutto simile a Matisse: Bosisio Parini è un comune sempre in provincia di Lecco, ma il quale si trova in Brianza, a più di 25 chilometri di distanza da Cremeno: Anna ha notato per caso quello scatto fotografico e lei ha riconosciuto il proprio Matisse.

Anna è così andata a casa della ragazza ed ha riconosciuto il proprio gatto, il quale ha fatto tanta strada a piedi per arrivare così lontano dalla propria casa; il gatto però è invecchiato. è diventato quasi cieco ed ha una mascella rotta. Anna ha riportato a casa il proprio Matisse, il quale, lei spera, stavolta rimanga in casa per trascorrere una vecchiaia serena.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Che storia, a pochi chilometri da casa! Il gatto Matisse è scomparso per otto anni e si è mosso dalla Valsassina alla Brianza. La sua padrona ha tenuto in serbo in un angolo del cuore la speranza che il suo gatto fosse ancora vivo, come se lo percepisse; il caso ha voluto che la donna, tra miliardi di immagini sul Web, incrociasse la foto del suo gatto: d'istinto lo ha riconosciuto e riabbracciato. Siamo a San Valentino: questa favola corona anche l'amore tra il gatto e l'essere umano, un rapporto composto da affetto, tenerezza e tante coccole.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!