Iscriviti

È caccia in stile Far West ai gatti di Piano del Quercione (LU)

In una frazione del comune di Massarosa (LU) è allarme per la caccia, eseguita con dei fucili, da parte di uno o più individui ai gatti, randagi e non, che circolano per strada.

Natura e Animali
Pubblicato il 18 settembre 2018, alle ore 19:44

Mi piace
15
0
È caccia in stile Far West ai gatti di Piano del Quercione (LU)

In una frazione del comune di Massarosa (LU), Piano del Quercione, è allarme per la situazione che si sta vivendo dai mesi estivi di questo 2018 ad oggi, a causa della caccia, eseguita con dei fucili, messa in atto da parte di uno o più individui ai gatti, randagi e non, che circolano per strada. La popolazione è terrorizzata, ma per il momento i responsabili non sono venuti a galla.

Questa follia contro i felini domestici finisce per coinvolgere, purtroppo, non solo i gatti: un gruppo di bambini, nel mese di agosto, stava giocando a pallone per strada, quando una scarica di pallini metallici li ha raggiunti: uno di loro si è ritrovato con uno di questi protiettili di metallo conficcato in una coscia per ben sette centimetri di profondità.

Probabilmente i responsabili di questa pazzia sono più persone, che agiscono in una sorta di gara a chi colpisce più gatti e provoca loro i maggiori danni, fino alla morte. I colpi di fucile partono all’improvviso in qualunque momento del giorno e gli abitanti di Piano del Quercione hanno paura e cercano di trascorrere più tempo possibile all’interno delle loro case, evitando di uscire.

Per fortuna, in un certo senso, i gatti che hanno riportato delle gravi ferite sono stati solamente due, uno nel corso dell’estate ed uno che è stato invece ferito negli ultimi giorni, ed il proprietario, per salvarlo, ha dovuto sborsare una notevole cifra di denaro, oltre ad impegnare molto del suo tempo, per ricorrere alle cure veterinarie allo scopo di dargli una speranza di vita.

Dal momento che la situazione è diventata molto grave in questa piccola frazione, le forze dell’ordine stanno iniziando a porre le basi per un’indagine che possa farli risalire fino ai colpevoli, che agiscono come dei veri fantasmi: si posizionano, colpiscono e spariscono, senza farsi notare. La popolazione di Piano del Quercione ne ha proprio bisogno per uscire da questo vero e proprio incubo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Non è assolutamente ammissibile che la popolazione di un'intera frazione, dai gatti alle persone, sia messa sotto scacco da parte di alcuni folli che sparano con fucili carichi di pallini metallici. L'intenzione è senza dubbio quella di far male, visto il genere di proiettili caricati nelle loro armi. C'è da preoccuparsi per tutti, la diffusione di armi da tiro sportivo può armare dei folli senza alcuna regolamentazione: nel caso di Piano del Quercione mi spiace molto per i gatti, ma ancor più per i bambini coinvolti in questo episodio orribile e per tutta la popolazione, che non se la sente più di uscire di casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!