Iscriviti

Anomalie della natura: c’è un gatto con un occhio e quattro orecchie

Un gatto che è nato con una evidente malformazione genetica ha la peculiarità di possedere un solo occhio e quattro orecchie e, per fortuna, ha trovato una coppia che lo ha tolto dal randagismo.

Natura e Animali
Pubblicato il 26 febbraio 2018, alle ore 08:50

Mi piace
18
0
Anomalie della natura: c’è un gatto con un occhio e quattro orecchie

La natura è capace di giocare dei brutti scherzi alle creature che prendono vita ogni giorno, di qualunque specie essi siano: questa è stata la sorte di un gatto che, se non fosse per le sue bizzarre sembianze, sarebbe uno dei miliardi di gatti randagi senza un nome e senza una grande storia alle spalle.

Questo bel gattino dal pelo bianco chiazzato da macchie brune è nato con ben quattro orecchie, due paia per ogni parte del viso: quelle più piccole e minute sono poste perfettamente di fronte alle due più grandi, quelle comuni ad ogni specie di gatto esistente.

A completare il suo quadro piuttosto atipico del viso è, con dispiacere per lui, un occhio gravemente malato, colpito da una infezione che poteva piano piano andare ad intaccare anche l’altro bulbo oculare ed estendersi in una fase successiva a tutto il corpo, rischiando di portare questo gattino alla morte.

Una coppia ha ammirato questo piccolo e strano felino, a Geelong, in Australia, non si è posta troppe domande e lo ha portato a casa, assieme ad un altro gatto: entrambi vivacchiavano nel quartiere in cui i due umani abitano. Il povero gattino è stato portato da un veterinario che gli asportato l’occhio malato e lo ha curato fino a riportarlo in piena salute.

Queste due persone hanno pensato bene di rendere il viso di questo micino più dolve ed hanno apposto una benda di fronte alla cavità oculare destra, rimasta vuota, facendo risaltare ancor di più l’altro occhio, di color marrone, rendendo Frankie (così è stato chiamato) ancor più bello e simpatico, con quelle due orecchiette che fanno quasi da scudo alle vere estremità uditive.

Frankie, fra l’altro, ha visitato molte persone, specialmente in alcune residenze anziane. Il gatto ha fatto da compagnia per alcune ore ad una signora di 90 anni che, con la presenza del gatto dalle quattro orecchie, ha ritrovato serenità e felicità, per la grande gioia di vivere trasmessa da Frankie.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La voglia di vivere di questo gatto e di resistere a tre fattori negativi (randagismo, malformazione genetica e malattia oculare) colpisce molto sia me che spero molti di voi. Meritano una lode anche i due esseri umani che si sono presi cura di lui e che gli hanno permesso di vivere serenamente e di portare questa gioia a tante persone che soffrono in ospedali e case di riposo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!