Iscriviti

Salmo, il concerto non era a sorpresa: sui fatti indaga la Procura

IN molti erano a conoscenza della data e dell'ora in cui il cantante si sarebbe esibito ad Olbia. I magistrati ora vogliono vederci chiaro, arrivano le smentite del governatore.

Musica
Pubblicato il 15 agosto 2021, alle ore 10:15

Mi piace
3
0
Salmo, il concerto non era a sorpresa: sui fatti indaga la Procura

Nuove rivelazioni stanno arrivando nelle ultime ore circa il concerto di Salmo in Sardegna. Stando a quanto si apprende dalle agenzie di stampa, l’evento non era a sorpresa, bensì ben organizzato, tanto che si conosceva già la data ed il luogo. Sulla vicenda ora vuole vederci chiaro anche la Procura di Tempio Pausania

Doveva essere un concerto a sorpresa, invece si sono presentate migliaia di persone. Salmo ora si trova a difendersi, perché piovono attacchi da più parti. Il mondo della musica gli è andato contro, Fedez prima di tutti. Dopo i fatti avvenuti ad Olbia, i magistrati della procura di Temptio Pausania hanno aperto un fascicolo contro ignoti per accertare quanto accaduto. 

L’evento è stato realizzato con uno scopo benefico, infatti l’intento era quello di sostenere i Comuni sardi colpiti dagli incendi degli ultimi giorni. Il concerto di Salmo però è stata anche l’occasione di un maxi assembramento. Migliaia sono state infatti le persone che si sono accalcate, senza mascherina. Contravvenendo quindi alle principali norme di sicurezza sanitaria in materia anti Covid. 

Stando a quello che riporta la testata giornalistica La Nuova Sardegna, nel fascicolo d’inchiesta ci saranno anche le dichiarazioni dell’Autorità portuale della Capitaneria di porto che afferma di non aver mai autorizzato l’evento in questione. Ma sempre secondo quanto riferito dal giornale, tutti sapevano del concerto di Salmo. 

Dopo l’eco che ha assunto la vicenda sui social e l’indignazione di molti personaggi del mondo dello spettacolo, nella scorsa serata è intervenuto sulla questione anche il governatore della Sardegna Christian Solinasi. Il politico ha riferito che il concerto, seppur con finalità benefiche, avrebbe potuto appiccare un altro fuoco, cioè quello del focolaio dei contagi. 

Il governatore ha inoltre smentito le parole di Fedez, che ha detto in alcune Instagram stories che l’evento di Salmo sarebbe stato autorizzato dal sindaco locale. La regione Sardegna non ha quindi autorizzato alcun evento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Ha ragione il governatore sardo nel dire che per aiutare a spegnere un fuoco, in realtà se ne è acceso un altro, cioè quello dei contagi. Questa situazione dimostra ancor più la leggerezza con cui molte persone stanno affrontando il tema del Covid. La polemica ci sta tutta, ma noi preferiremmo capire perché chi doveva non è intervenuto per fermare il maxi assembramento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!