Iscriviti

Nicki Minaj pubblica l’album Queen: la vendetta ha inizio

Nicki Minaj ha pubblicato, con 10 giorni di anticipo sulla data prefissata, il suo nuovo album: Queen. Dal momento della pubblicazione tutti lo hanno etichettato come un "revenge album". Nicki è tornata! Ed è pronta ad avere la sua vendetta.

Musica
Pubblicato il 16 agosto 2018, alle ore 10:33

Mi piace
5
0
Nicki Minaj pubblica l’album Queen: la vendetta ha inizio

Nicki Minaj è tornata e si aggiudica il titolo di regina dell’hip-hop con il nuovo album: Queen. In meno di 24 ore tutti i fan sono giunti ad un comune conclusione: è l’album della vendetta di Nicki, contro coloro che hanno cercato di ditruggere la sua carriera e contro tutti i nuovi rapper che credono di essere già dei geni musicali, anche meglio della stessa rapper, ma, come dice lei stessa nella canzone Ganja Burn (il cui video clip è uscito il 13 agosto 2018 sul canale YouTube Nicki Minaj), “You can’t wear a Nicki wig and then be Nicki” (“Non puoi indossare una parrucca di Nicki e poi essere Nicki”).

L’album è composto da 19 tracce, per una durata totale di 69 minuti e 18 secondi, alternando brani come Barbie Dreams, diss track contro Drake e Dj Khaled, e Bed (ft. Ariana Grande), canzone più calma e melodica, il cui videoclip (uscito il 6 luglio 2018) anticipò l’arrivo del nuovo album. Il vero capolavoro, però, è Ganja Burn, il brano di Queen preferito dalla stessa Nicki Minaj, il cui fine è molto chiaro: lei è la Queen e tutti questi nuovi artisti hanno ancora molto da imparare; in fin dei conti, Nicki, è nel Rap Game da più di 10 anni. “You made one dope beat, now you Kanye? / You got a ***** named JAY, now you ‘Yoncé?” (“Hai fatto un bel beat, ora sei Kanye? / Hai un ***** che si chiama JAY, ora sei Beyoncé?”) sono soltanto due dei tanti riferimenti presenti nel testo.

Queen è stato giudicato in modo parzialmente positivo dalla critica, convinta del fatto che la rapper possa puntare più in alto e creare un album di qualità nettamente superiore, e questo è dimostrato anche dalle vendite dei primi giorni di gran lunga inferiori alle aspettative: nella prima settimana si sarebbero dovute vendere dalle 135.000 alle 155.000 unità, ma il traguardo è ancora lontano.

Non la pensano come la critica vari artisti, che hanno mostrato, attraverso post, stories e tweet, il loro amore per questo nuovo album. Kanye West è stato uno dei primi a twittare l’uscita del video musicale di Ganja Burn, tweet che la stessa Minaj ha commentato con “The genius has spoken” (“Il genio ha parlato”).

Nonostante tutte le circostanze a sfavore, tutte le tracce dell’album sono riuscite a entrare nella classifica Hot 100 di Apple Music che, sommate ai due brani FEFE (in collaborazione con 6ix9ine e Murda Beatz) e Big Bank (in collaborazione con YG, Big Sean e 2 Chainz) rendono Nicki Minaj l’artista con più brani in classifica: 21 posizioni su 100 sono occupate dalle sue creazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Elenia Natoli

Elenia Natoli - Nicki Minaj è tornata, più forte che mai! Hanno cercato di distruggerla, ma lei è sempre tornata in classifica, nonostante gli haters e il mondo del rap, governato da uomini. È riuscita a dimostrare al mondo che una donna può essere una rapper e ha 35 anni può ancora fare musica; lei è la regina, fine della discussione e noi donne dovremmo ringraziarla, per aver dimostrato che possiamo essere delle regine, se non anche delle dee, in un mondo di re.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!