Iscriviti

Archos Urban e-Scooter, motociclo elettrico prêt-à-porter al MWC 2017

Al MWC 2017 di Barcellona non si parla solo di smartphone, o di notebook. Anche la mobilità sta ricevendo la sua dovuta attenzione, oltre che con le auto smart, anche con veicoli a 2 ruote: come l'Archos Urban e-Scooter, motociclo elettrico prêt-à-porter.

Moto
Pubblicato il 1 marzo 2017, alle ore 21:24

Mi piace
12
0
Archos Urban e-Scooter, motociclo elettrico prêt-à-porter al MWC 2017
Pubblicità

Anche la mobilità ecologica è di scena, in questi giorni, al MWC 2017 di Barcellona, com’è possibile notare dalla presentazione di diverse e-car smart (es. la Instinct Concept Peugeot).

Oltre a queste, però, vi è stato spazio anche per un tipo di mobilità più pratico, e dai minori costi di gestione, quello offerto dai veicoli a due ruote: proprio in questa categoria, la francese Archos, già presente alla kermesse con gli smartphone 50 e 55 della serie Graphite, ha presentato l’Archos Urban e-Scooter.

Archos Urban e-Scooter è un motociclo dall’aspetto alquanto originale: somiglia un po’ ai cycle da palestra, con alla differenza che è animato da un motore elettrico, grazie al quale può coprire distanze di 25 km, raggiungere picchi di velocità di 20 km/h, ed affrontare percorsi con pendenze di 15° gradi.

La guidabilità dell’Archos Urban e-Scooter è affidata ad un manubrio dotato di 2 pulsanti, uno per l’accelerazione progressiva (tenendolo premuto), e uno per frenare, ed a un faretto anteriore a LED: singolare il sellino in dotazione, molto comodi e funzionali, invece, i poggiapiedi laterali.

Pesante appena 14 kg, e capace di essere piegato (un po’ come i piani da stiro), l’Archos Urban e-Scooter può essere facilmente sollevato e trasportato sottobraccio, magari per condurlo con sé sui mezzi di trasporto pubblici (treni, o bus), o per introdurlo a casa, ove potrà essere ricaricato: a tal proposito, Archos fa sapere che è possibile utilizzare una comune presa da 220 V, ottenendo la ricarica della batteria, rimovibile, agli ioni di litio, in circa 4 ore.

Naturalmente, come tutti i veicoli smart, anche l’Archos Urban e-Scooter può essere connesso al proprio smartphone, grazie alla connettività Bluetooth: da quel momento, il proprio device potrà essere usato come una sorta di infotainment di bordo, per conoscere la velocità e la distanza di percorrenza, ottenere indicazioni sull’ubicazione della destinazione (e le svolte da seguire), e (anche da remoto) la situazione di carica della batteria del veicolo.

Al momento, non sono state ancora comunicate le tempistiche di distribuzione del veicolo, mentre – per il prezzo – si parla di un ammontare intorno ai 699 euro, verosimilmente scalabili grazie alle agevolazioni previste per i veicoli elettrici, visto che – di fatto – l’Archos Urban e-Scooter può essere considerato, a tutti gli effetti, uno scooter ecologico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Dando un'occhiata alle dimostrazioni dell'Archos Urban e-Scooter, il veicolo in questione sembra dotato di una buona guidabilità, anche nel girare in mezzo agli ostacoli, mentre - per gestire i pulsanti di accelerazione e freno - occorre fare un po' di pratica. Molto comoda la possibilità di piegarne la struttura, portandola con sé, o riponendo il veicolo senza che ingombri troppo spazio: unico neo, forse, oltre al costo, la tempistica di ricarica. Ben 4 ore sono davvero tante, e sarebbe stato ideale dotarlo di un meccanismo di Fast Charge.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!